Ubriaco sui binari, salvato dalla Polizia

0

AREZZO – Salvato dalla Polizia di Stato dal pericolo di essere investito sui binari un quarantenne, cittadino rumeno, in stato di ebbrezza, che stazionava sul selciato del percorso ferroviario all’altezza della movimentazione merci di Indicatore. A richiedere l’intervento è stata una telefonata al 113 che segnalava la presenza di un uomo in stato confusionale che passeggiava portando con sé un fiasco di vino. Sul posto un equipaggio del Reparto Prevenzione Crimine Toscana che ha affidato l’uomo ad un conoscente  garantendo il ritorno a casa, incolume, dell’uomo.

Durante il servizio di pattugliamento delle vie della città, un altro equipaggio della Polizia di Stato ha notato un uomo in sella ad una bicicletta in via della Chimera che, alla vista degli agenti, ha dapprima tenuto un atteggiamento sospetto e poi ha iniziato improvvisamente a correre per tentare di dileguarsi. Raggiunto in via Emilia da una pattuglia della Volante e da un’altra del Reparto Prevenzione Crimine, l’uomo, P.N. del 1984, albanese residente a Capolona, è stato bloccato dagli agenti e, alla richiesta di informazioni circa il possesso della bicicletta stessa, di consistente valore, ha ammesso di averla rubata poco prima nelle vicinanze. L’uomo è stato denunciato per furto e la bicicletta sottoposta a sequestro, in attesa della conclusione degli accertamenti volti a rintracciare il proprietario del velocipede. Denunciato dagli agenti della sez. volanti per danneggiamento del bagno di una nota discoteca della città. Nel corso di un ulteriore intervento, un aretino, C.M. del 1991, in stato di ebbrezza, durante una festa presso il locale “Il Principe”, è stato sorpreso dal personale della sicurezza all’interno dei bagni, nell’atto di danneggiare e rendere inservibili i servizi igienici. Il responsabile del locale di intrattenimento ha chiesto l’intervento del 113 e sul posto è giunto tempestivamente un equipaggio della Sezione Volanti che, assunte le prime informazioni, ha provveduto ad accompagnare in Questura il soggetto per gli accertamenti sulla identificazione e la denuncia a piede libero per danneggiamento. Sempre gli Agenti del Reparto Prevenzione Crimine Toscana hanno fermato in Via Rossellino un cittadino albanese di anni 26 alla guida di una Peugeot 206 cc, notata  in quanto fuori controllo del conducente, che perdeva aderenza e si fermava a pochi metri dal bordo della strada dopo una brusca frenata. Il conducente repentinamente ha tentato la fuga inserendo la retromarcia e ripartire, producendo un forte stridio di pneumatici. L’uomo, un albanese del 1988, è stato raggiunto dagli operatori che lo hanno sanzionato per guida in stato di ebbrezza e segnalato come assuntore di stupefacenti alla locale Prefettura poiché trovato in possesso di marijuana per uso personale. Ulteriori e contestuali attività sono state svolte nella medesima serata di ieri dalla Polizia di Stato aventi lo scopo di prevenire dei reati predatori, in particolare quelli nelle abitazioni In tale contesto sono stati controllati in via Romana,  a bordo di un’auto di grossa cilindrata, cinque cittadini rumeni che non sono stati in grado di fornire chiare notizie sul proprio domicilio in Italia e sul motivo della loro presenza in questa città in quell’orario notturno; gli stessi, con precedenti penali e conosciuti dalle Forze dell’Ordine, sono stati accompagnati in Questura da parte degli equipaggi impegnati nel servizio per la loro compiuta identificazione e la raccolta di ogni utile elemento per i successivi approfondimenti, già in atto, dal punto di vista investigativo. Sono stati altresì effettuati mirati controlli in piazza Guido Monaco, anche nei confronti di avventori degli esercizi commerciali autorizzati alla somministrazione e  vendita di alcolici. Sono state rilevate, nello stesso luogo, numerose sanzioni al codice della strada nei confronti dei conducenti di autovetture per infrazioni alla disciplina della sosta.

 

 

No comments

*