Uccise la moglie malata di Alzheimer, condannato

0

FIRENZE – Rito abbreviato e condanna di sette anni e otto mesi per l’83enne, che il 22 marzo scorso uccise la moglie di 88 anni affetta da Alzheimer perché non sopportava più di vederla soffrire. L’anziano, che commise l’omicidio strangolando la donna e poi costituendosi alla Polizia,  ha risarcito la figlia, che non si è costituita parte civile, donandole un appartamento.

No comments

*