Ufficialmente era in malattia, ma in realtà era in vacanza: poliziotto della Questura di Prato condannato dalla Corte dei Conti

PRATO – Ufficialmente era in malattia, ma in realtà era in vacanza in Thailandia, oltre che ad aver effettuato piccoli spostamenti in Italia. Per questo un poliziotto in servizio alla Questura di Prato tra il 2007 e il 2010 è stato condannato dalla Corte dei Conti a risarcire il Ministero dell’Interno per assenteismo con la somma di 2.947 euro.
L’agente era stato anche condannato dal Tribunale di Firenze nel 2014 per truffa ai danni dello Stato, condanna cancellata in appello due anni dopo per la prescrizione del reato.