“Un ponte verso il mondo: percorsi oltre la scuola”

0

LUCCA – Presentato questa mattina a Palazzo Orsetti il progetto “Un ponte verso il mondo: percorsi oltre la scuola”. Alla conferenza stampa sono intervenuti l’assessore alle Politiche Sociali Ilaria Vietina, Rossana Sebastiani dirigente della Provincia di Lucca, Ela Mazzarella consigliera di amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Luigi Rossi direttore zona distretto Piana di Lucca, Giuseppe Bertini e Silvia Cioni per OIKOS. Tra i partner dell’iniziativa vi è anche l’Istituto scolastico Machiavelli-Civitali.

Il percorso è rivolto a 8 giovani con disabilità che abbiano concluso il percorso scolastico. L’obiettivo è quello di offrire ai giovani e alle loro famiglie un contesto formativo e socializzante che, attraverso la predisposizione di interventi e attività mirate a favorire lo sviluppo della consapevolezza di sé e della propria autonomia, sia da stimolo e supporto ad un’attiva inclusione sociale e alla formulazione di percorsi individualizzanti di progettualità di vita. L’amministrazione provinciale ha assegnato all’amministrazione Comunale di Lucca, in qualità di capofila della Piana di Lucca per le politiche sulla disabilità, un contributo pari a euro 50 mila, derivante da un’assegnazione alla Provincia da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca per lo sviluppo e la realizzazione del progetto. Il percorso si concluderà entro il 30 giugno 2016 e si prefigge l’obiettivo di costituire un punto di riferimento formativo e di sostegno dopo la fine del ciclo scolastico. Sarà utile per favorire la strutturazione di percorsi e di progettualità di vita dei ragazzi nel rispetto della loro autonomia e libertà di scelta, definire percorsi esperienziali di inserimento sociale e acquisizione di consapevolezza del proprio futuro nel mondo adulto attraverso attività a sostegno dei ragazzi, incontri e iniziative rivolti sia alle famiglie che alla comunità locale.

A realizzare il progetto sarà l’Associazione di Promozione Sociale OIKOS, da anni impegnata nella gestione di percorsi volti al sostegno e all’inclusione sociale. Nel dettaglio, il percorso propone attività di laboratorio che confluiranno poi nell’organizzazione di un evento artistico aperto alla cittadinanza. I giovani avranno modo di prendere parti a tutte le fasi del processo, dall’ideazione all’organizzazione, dalla promozione alla realizzazione. Questo pone le basi per l’integrazione di modalità e metodologie legate al progettare. Questa esperienza di teatro sociale sarà aperta a tutta la cittadinanza. Vi saranno anche laboratori di arti grafiche e falegnameria, finalizzati all’acquisizione di competenze formative di base che possano essere utili per la costruzione di un progetto di vita e  a stimolare la progettualità di vita dei ragazzi. “Un ponte verso il mondo: percorsi oltre la scuola” prevede anche un gruppo di sostegno ai nuclei famigliari che possa essere occasione di condivisione e di espressione. Per ulteriori informazioni è possibile scrivere a  progetto.clubjob@gmail.com oppure telefonare al numero 0583.46.94.45

No comments