Un’altra azione di ripulitura di CasaPound Italia, stavolta nel quartiere Arancio

0
LUCCA – Un’altra azione di ripulitura di CasaPound Italia, stavolta nel quartiere Arancio, dove la scorsa settimana l’associazione aveva organizzato un presidio di due giorni contro degrado e criminalità. Grande il quantitativo di sporcizia tolta e grave l’incuria dell’intera zona.
“Avendo fatto il presidio contro il degrado la scorsa settimana – dichiara Lorenzo Del Barga, responsabile di CPI Lucca – ci siamo resi conto dello stato di abbandono in cui versa il quartiere; non solo insicurezza e degrado, ma anche sporcizia, incuria e mancata manutenzione di strade, marciapiedi e parcheggi. L’azione di oggi è l’ennesima dimostrazione che l’amministrazione comunale non si cura né del territorio, né dei quartieri periferici.”
“Abbiamo tolto un enorme quantitativo di bottiglie, cartoni, vestiti abbandonati – continua la nota – e addirittura una porta e due siringhe, come documentato con foto e filmati. La zona sembra versare in uno stato di abbandono che dura da mesi, visto che i nostri militanti in alcune zone non sono riusciti a togliere tutto da tanto che i rifiuti erano stratificati. Come nel caso di Pontetetto, informeremo Sistema Ambiente per venire a raccogliere i sacchi pieni di immondizia. Oltre al Comune e agli enti preposti, vi è una vera e propria mancanza di pulizia e di manutenzione da parte di attività commerciali private, le quali non sembrano interessate alla pulizia dei parcheggi di loro competenza.”
CasaPound Italia – conclude Del Barga – lancia come al solito un segnale: dove non arrivano le istituzioni, arriveremo noi. Non vogliamo veder morire la nostra città e i nostri quartieri, e la nostra presenza all’interno di essi sarà sempre più costante. Per questo invitiamo i cittadini a segnalarci questo tipo di problemi nelle loro zone di residenza.”

No comments

*