Unità cinofile mimetizzate tra i turisti per scovare lo spacciatore

0

FIRENZE – Nei giorni scorsi le unità cinofile della Polizia di Stato avevano rinvenuto alcuni grammi di hashish nascosti tra la vegetazione in Lungarno Pecori Giraldi e non era la prima volta: proprio nella stessa zona, in diverse occasioni passate, l’infallibile fiuto dei cani poliziotto, “Pando” e “Amper”, aveva portato al sequestro di diversi quantitativi di droga apparentemente abbandonati a terra.

Gli agenti hanno voluto vederci chiaro e ieri pomeriggio si sono mimetizzati con i loro compagni a quattro zampe in mezzo a passanti e turisti.

Così dopo un po’ di attesa, intorno alle 16.00, un cittadino straniero ha scavalcato il muretto dell’argine e ha nascosto qualcosa tra i cespugli; poi è salito a bordo di una bicicletta per allontanarsi, ma è stato subito fermato dagli operatori.

I cani antidroga hanno fatto il resto segnalando subito il consistente quantitativo di hashish, 125 grammi di sostanza, in mezzo alla folta vegetazione.

Per l’uomo, un cittadino marocchino di 25 anni, sono scattate le manette con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

No comments

*

Peculato, arrestato il sindaco di Pescia

PESCIA – Nella mattinata odierna, i militari del Comando Provinciale Guardia di Finanza di Firenze hanno dato esecuzione ad una ordinanza applicativa della misura cautelare ...