Va a ritirare il permesso di soggiorno e finisce in cella: doveva scontare una condanna

0

PRATO – Proseguono sempre con certosina attenzione i controlli amministrativi della Polizia di Stato pratese sulle pratiche di rilascio di titoli di soggiorno per cittadini stranieri residenti nella provincia laniera. E’ di giovedì pomeriggio scorso, alle ore 18.30 circa, l’ultimo importante risultato ottenuto dal personale addetto allo sportello aperto al pubblico dell’Ufficio Immigrazione che, nell’ambito della fase istruttoria conclusiva al rilascio di permesso di soggiorno per un quarantenne cinese residente in provincia di Prato, appurava come l’orientale, recatosi presso la Questura di Prato per il ritiro del suo titolo di soggiorno, fosse destinatario di un Ordine di Cattura per revoca del decreto di sospensione e ripristino dell’esecuzione della carcerazione per reati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e sfruttamento di manodopera irregolare in concorso, commessi nel luglio del 2011 nella città di Milano, dovendo lo straniero scontare una pena detentiva di 2 anni e 2 mesi di reclusione nonché la multa di 32.000 euro, provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano il 20 gennaio scorso, determinandosi pertanto l’immediata notifica sul posto del citato provvedimento dell’Autorità Giudiziaria e il contestuale arresto del quarantenne cinese in esecuzione dell’ordine di carcerazione, venendo poi tradotto presso la locale Casa Circondariale di Prato, a disposizione della Magistratura competente

No comments

*