Vertici dell’UE a Firenze per “The State of the Union”

0

FIRENZE (di Alba Modugno) – E’ appena volta al termine la quinta edizione dell’evento “The State of the Union”, tenutosi quest’anno tra Fiesole e Firenze dal 6 al 9 Maggio. Promossa dall’Istituto Universitario Europeo, questa conferenza internazionale si propone di riflettere circa la situazione attuale dell’Unione Europea e le sue prospettive future.

Vari gli appuntamenti che si sono susseguiti tra Villa Salviati, Badia Fiesolana e Palazzo Vecchio, e numerosi i personaggi politici intervenuti in qualità di relatori: Prodi, Napolitano, Amato, il Presidente del Consiglio Renzi e, tra gli altri, due esponenti dell’esecutivo europeo, nonché il vicepresidente della Commissione Timmermans e l’Alta Rappresentante Federica Mogherini.

Uno dei temi affrontati nei quattro giorni di conferenze riguarda la necessità  di proporre una nuova Dichiarazione Schuman, poiché dopo 65 anni dall’introduzione del concetto di Europa intesa come unione economica si ha bisogno di aggiornare la narrazione di questo stesso concetto, di attualizzarlo, e allo stesso tempo già prospettarlo verso il futuro. A tal proposito, celebrandosi proprio il 9 Maggio lo “Europe Day”, ossia il 65° anniversario della Dichiarazione di Schuman, la storica Villa Salviati e la Badia Fiesolana sono state aperte ai visitatori, offrendo loro anche una serie di attività mirate ad accrescere la consapevolezza di ciò che è l’Europa ed anche la conoscenza dell’Istituto Universitario Europeo.

Altre questioni importanti sulle quali sono intervenuti i vari relatori sono state l’equilibrio fra controllo e libertà in Europa e l’interazione fra Unione Europea e resto del mondo. Molti i giovani presenti, italiani e non,  specie coloro che stanno cercando di costruire un proprio futuro nel campo delle relazioni internazionali e dell’economia: chissà che fra qualche anno non ci sia qualcuno di loro tra i relatori dell’evento.

No comments

*