Via Francigena, ulteriori 400 mila per Porcari, Altopascio e Massarosa

0

LUCCA – Sono in arrivo sul territorio oltre 400 mila euro di contributi per la riqualificazione e il completamento del percorso della storica via Francigena che si aggiungono agli altri interventi di messa in sicurezza del percorso già finanziati dalla regione Toscana e realizzati dalla Provincia di Lucca in qualità di stazione appaltante per un importo di quasi 1 milione di euro.
La Regione Toscana, infatti, ha approvato la graduatoria dell’ultimo bando emanato per interventi di vario genere legati alla ‘via Mistica’ percorsa nel Medioevo dai pellegrini diretti a Roma che vanno ad integrare e migliorare il risultato già raggiunto con il precedente bando con cui erano stati finanziati gli interventi ritenuti più urgenti che presentavano le maggiori criticità.

Tra gli interventi ammessi al finanziamento regionale, spiccano i 180mila per la messa in sicurezza del sentiero alternativo nel comune di Massarosa, gli altrettanti 180 mila che saranno affidati alla Provincia di Lucca per la riqualificazione e la messa in sicurezza del primo lotto della via Romana est a Porcari, a cui vanno aggiunti i 40mila che saranno erogati sempre a favore dell’ente di Palazzo Ducale per la messa in sicurezza del tratto di via Romea tra via Catelani e Piazza del Porto ad Altopascio.

Particolarmente soddisfatto l’assessore provinciale al turismo e allo sviluppo economico Francesco Bambini il quale ricorda “che ancora una volta è stata premiata l’azione di coordinamento fra gli enti messa a punto dalla Provincia che, grazie ai fondi messi a disposizione dallo Stato e dalla Regione Toscana, nell’ambito dell’attività di concertazione coi Comuni da un lato e con la Regione dall’altro, ha dato il suo fattivo contributo divenendo ‘ente attuatore e stazione appaltante’ di molte opere necessarie alla fruibilità del tracciato sul territorio lucchese. Anche questi interventi si rendono possibili grazie ad un lavoro sinergico portato avanti in questi anni dalla Provincia di concerto coi Comuni interessati e, in questo quadro, la Provincia di Lucca è ente appaltante per gli interventi di Porcari ed Altopascio, mentre quello di Massarosa sarà direttamente gestito dal Comune”.

Gli interventi citati, come quelli già realizzati, consentiranno di migliorare il tracciato garantendo un adeguato livello di sicurezza, nonché di riportare al suo originario splendore la via Francigena dopo secoli di abbandono. Si ricorda, infatti, che l’obiettivo di fondo del progetto è quello di recuperare l’antico percorso per coniugare la volontà di unire idealmente i popoli di diverse nazionalità con le persone animate dello spirito della riscoperta storico, culturale e religiosa.

No comments

*