Violenza privata e furto ai danni di un ragazzo, denunciati in due

0

LUCCA – Il personale della Polizia di Stato in servizio presso la stazione Ferroviaria di Lucca ha provveduto a deferire in stato di libertà due ragazzi di origini marocchine resisi responsabili in concorso fra loro dei reati di violenza privata e di furto, perpetrati ai danni di un ragazzo lucchese.
I fatti si svolgevano i primi giorni dell’anno quando un ragazzo raggiunta la stazione ferroviaria veniva raggiunto da tre ragazzi che si staccavano da un gruppo più numeroso stante all’interno della stazione medesima.
Al ragazzo veniva tolto il cappello e contestualmente gli veniva chiesto di dare alcuni euro, il ragazzo essendo solo gli dava le monete di cui era in possesso per poter rientrare in possesso del berretto, ma nonostante ciò la cosa non gli riusciva.
Per evitare ulteriori vessazioni il ragazzo decideva di tornarsene alla sua autovettura e andarsene, ma messosi al posto di guida dell’auto non riusciva a chiudere la porta poiché colui che gli aveva tolto il cappello glielo impediva.
Nel frattempo gli altri due aprivano la portiera lato passeggero e si impossessavano del telefono cellulare che era attaccato con un cavetto all’autoradio dandosi poi alla fuga verso l’interno della stazione.
Il giovane chiedeva l’immediato intervento al 113 e sul posto interveniva una pattuglia della Polizia di Stato, ma tutto il gruppo dei ragazzi si dava alla fuga verso via nottolini facendo perdere le proprie tracce.
In seguito all’attività di indagine posta in essere a seguito della denuncia sporta dalla parte lesa, e dal buon lavoro effettuato dal personale Polstato intervenuto nell’immediatezza dei fatti, due dei tre autori sono stati individuati e deferiti rispettivamente alla Procura della Repubblica di Lucca e alla Procura dei Minori di Firenze.
Trattasi di due ragazzi, C. A. maggiorenne e S. A. minorenne, residenti nella provincia di Lucca.

luccaPolfer

No comments

*

Lucca: “La sanità sa di disservizio”

LUCCA – Riorganizzare, decentrare, capillarizzare, implementare: è sostanzialmente questo ciò che il Vicepresidente della Commissione sanità del Consiglio regionale Stefano Mugnai (capogruppo Forza Italia) chiede ...