Vittima del terrorismo nel 1978, a Firenze le celebrazioni in ricordo di Fausto Dionisi

0

FIRENZE – Oggi ricorre il 37° anniversario della morte dell’Appuntato Fausto Dionisi, Medaglia d’oro al valor civile, ucciso nel 1978 davanti al carcere delle Murate da alcuni militanti di Prima Linea, messi in fuga durante il vano tentativo di far evadere alcuni compagni.
Il Questore di Firenze, dr. Raffaele Micillo, ha reso omaggio al senso del dovere del poliziotto vittima del terrorismo, ricordando “l’importanza della memoria che mantiene in vita ed alimenta i valori dello Stato”: nella cappella della Questura è stata celebrata la Santa Messa alla presenza della vedova dott.ssa Mariella Magi Dionisi, le massime autorità civili e militari ed il personale della Polizia di Stato.
Alla cerimonia religiosa, officiata dal cappellano Don Rosario Palumbo, hanno assistito tra gli altri, il Prefetto di Firenze Luigi Varratta, il Procuratore Generale della Repubblica Dr. Tindari Baglione, il Presidente del Tribunale dr. Enrico Ognibene, il Presidente dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato Sergio Tinti, i rappresentanti della Regione, del Comune e di tutte le Forze dell’Ordine operanti su questo territorio.
A seguire, in Via delle Casine, proprio nel luogo in cui il giovane Dionisi perse la vita 37 anni fa, il Questore, il Prefetto, la vedova ed le autorità presenti, hanno presenziato alla solenne deposizione di una corona di alloro accanto alla lapide in memoria del poliziotto caduto.

No comments

*

“Goccia” torna in mare

LIVORNO – “Goccia” è stata restituita al mare questa mattina nelle acque dell’Area Marina Protetta delle Secche della Meloria. La tartaruga, così battezzata dagli esperti ...