“Vogliamo i mezzi e gli strumenti”, polizia in sit -in sotto casa di Renzi

0

PONTASSIEVE – Centinaia di poliziotti, forestali, agenti di polizia penitenziaria e vigili del fuoco a protestare a Pontassieve sotto casa di Renzi per i tagli alla sicurezza. “Vogliamo i mezzi e gli strumenti e anche riconoscimenti economici per potere fare bene il nostro lavoro e difendere la nostra terra” . “Renzi, dimettiti”, si legge in uno dei tanti striscioni.

12346413_10207214412111114_2497647138546507276_nUn presidio di protesta promosso dai sindacati di polizia Sap, Coisp e Consap, è in corso a Pontassieve (Firenze), paese dove vive il premier Matteo Renzi, per criticare le scelte e gli stanziamenti del governo in materia di sicurezza. Presenti numerosi operatori della Polizia, che si sono radunati in piazza Mosca esponendo bandiere e striscioni e anche sagome di cartone raffiguranti agenti in divisa con un pugnale nella schiena e la scritta: “Ci hanno pugnalato alle spalle”.

No comments

*