Viareggio, Luglio inizia a ritmo di musica con La Vie en Rock

0

VIAREGGIO – Per riunire una comunità intera. Che sogna ancora, che si ribella ancora, che si emoziona ancora ritrovandosi. Per questo è nata La Vie en Rock, e per questo tornerà anche quest’anno tra le cento case e una via. Via Fratti e dintorni: è qui che la notte del primo luglio, nel cuore di Viareggio, si celebra a lume di lampione la musica.

Quella che è cambiata, e ha cambiato, cullato, ispirato una generazione dopo l’altra. È qui che si celebra Viareggio, timida e bellissima; e la volontà di chi la vive e di chi la rende viva ogni giorno lavorando per superare ogni crisi. Crisi di idee, economica, culturale e poetica.

Una notte in cui le sette note verranno rimescolate all’unisono da nove band in altrettanti locali del vecchio mercato, che hanno deciso di alzare il volume per riempire ogni vuoto. Tutti i generi e le tendenze musicali che hanno declinato la storia del rock confluiranno in un’unica strada: 1200 metri di musica e divertimento, da via Vespucci a via Cavallotti, per un’edizione che si arricchisce rispetto all’anno passato.

La Vie en Rock, nata dal sogno del collettivo di Egg Magazine, non sarà infatti solo la musica proposta nei locali, come testimoniano le novità disseminate lungo il percorso, a cominciare dall’Acoustic Lounge Area, uno spazio di condivisione e di ascolto dove tutti possono diventare protagonisti di questo concerto collettivo, suonando e cantando assieme ai docenti della scuola Jam Academy Versilia; ci sarà poi l’Harley Davidson Exposition Area – allestito con la collaborazione di Garage 65 – con 20 modelli storici Harley, e anche uno spazio riservato agli artigiani.

Ma la grande protagonista de La Vie en Rock, oltre alla musica, sarà la strada. Per un evento che coinvolge la maggior parte delle attività commerciali del mercato di Viareggio e si riappropria dello spazio cittadino come luogo di aggregazione e di fruizione culturale. Non un format preconfezionato; ma un evento ideato, voluto e sviluppato da chi la città la ama e la vive ogni giorno. Per la messa in opera ci siamo avvalsi di giovani professionisti locali, acquistando materiali da aziende che vivono nel comune. Per la parte artistica abbiamo allargato gli orizzonti, cercando talenti oltre il nostro giardino. A supportare, economicamente e non solo, questa speranza hanno contribuito tante piccole, orgogliose e coraggiose aziende locali.

No comments

*