30 novembre: l’illuminazione del Fortino contro la pena di morte

0

FORTE DEI MARMI – Lunedì 30 novembre Forte dei Marmi aderisce alla Giornata Internazionale di “Città per la vita – Città contro la pena di morte” istituita nel 2002 dalla Comunità di Sant’Egidio in ricordo dell’anniversario della prima abolizione della pena di morte nel mondo, da parte del Granducato di Toscana nel 1786.

La celebrazione avviene in concomitanza con la Festa della Regione Toscana e Forte dei Marmi partecipa con un gesto fortemente simbolico, anticipando l’illuminazione natalizia del Fortino di Piazza Garibaldi costruito nel Settecento proprio per volere del Granduca Toscana Leopoldo I.

”In questo momento storico, anche alla luce dei fatti accaduti a Parigi lo scorso 13 novembre, abbiamo ritenuto importante in occasione anche della festa della nostra Regione ribadire l’importanza delle libertà fondamentali dicendo no alla violazione dei diritti umani e a qualsiasi forma di tortura. – afferma Simone Tonini, Presidente del Consiglio comunale – Abbiamo infatti deciso di aderire alla proposta della comunità di Sant’Egidio per affermare che la città di Forte dei Marmi è contro la pena di morte e ne chiede l’abolizione in tutto il mondo. E’ una grande occasione di sensibilizzazione e coinvolgimento dei cittadini”.
Nel 2014 sono state 1988 le città di 97 nazioni che si sono dichiarate “Città per la vita”, questo anno la Città di Forte dei Marmi entra a far parte di questo movimento internazionale finalizzato a favorire il processo di scomparsa definitiva della pena di morte dagli ordinamenti giuridici e penali degli Stati. L’appuntamento è quindi lunedì 30 alle ore 19.00 in Piazza Garibaldi dove i rappresentati dell’Amministrazione comunale terranno un momento di riflessione collettiva.
Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

No comments

*