8 marzo, oggi in questa data solo un pensiero: la violenza contro le donne è in aumento

0
VIAREGGIO – ( di Gloria Puccetti ) – Anni fa l’8 marzo era la nostra festa… piene di mimose e colori ci incontravamo nelle strade e nelle piazze per la gioia di stare insieme, di fare solo cose che ci procuravano piacere e fare il punto della nostro percorso di emancipazione. Oggi, in questa data, ci viene in mente solo una cosa, la violenza contro le donne, come un fenomeno in aumento e che non riusciamo nè a gestire nè a capire. Perchè accettiamo un’esistenza fatta di botte e di violenze? Forse perchè è dura ammettere il fallimento di un rapporto con un uomo con il quale condividiamo una casa, degli affetti, un letto? Forse per i retaggi culturali che ancora abitano nelle nostre menti e ci inducono ad “accettare” una situazione pericolosa, disumana e che non ha giustificazioni. Forse perchè non abbiamo nessuna fiducia in una giustizia che lascia impuniti i colpevoli di questi omicidi e di queste violenze? Forse e semplicemente, perchè è difficile reagire e uscire dal tunnel. Ma con la rassegnazione non ci aiutiamo, ci vuole coraggio. Il coraggio di scappare, denunciare, e cercare aiuto. Il coraggio di pensare che siamo persone che valgono, nonstante quello che ci sta accadendo, siamo uniche e speciali e abbiamo diritto ad una vita normale, piena di amore, una vita senza il grigio della paura e il rosso del sangue. Fuori dal buio del dolore e dei soprusi, ci può essere un mondo pieno di bellezza e di gioia. Pretendiamo dai nostri uomini rispetto e insegniamolo ai nostri figli, con l’esempio, facendo capire loro che è alla base del vivere civile e della felicità.

No comments

*