A Forte dei Marmi nasce “Forte Forte” una nuova associazione di imprenditori

0

FORTE DEI MARMI – “FORTE FORTE” è un’associazione in fase di costituzione che da subito ha trovato moltissime adesioni tra Albergatori, Balneari, Ristoratori, Commercianti, tutti coloro che a vario titolo operano nel settore turistico. Ringraziamo l’Amministrazione Comunale di Forte dei Marmi che da subito ci ha riconosciuto come interlocutore, invitandoci al tavolo delle trattative con pari dignità alle altre Associazioni di categoria.
Ci teniamo a precisare che non è nostra intenzione né sostituirci né essere alternativa alle varie associazioni rappresentanti delle singole categorie di zona.

FORTE FORTE vuole essere un’associazione che si prefigge lo scopo di unire in un unico confronto di analisi, proposte e prospettive in senso lato, tutti gli operatori che si interfacciano al turismo fortemarmino.
Riteniamo necessario e non più prorogabile “parlare” di turismo, dei nostri competitors, del miglioramento dell’offerta e dei suoi servizi, dell’unicità ed esclusività che vogliamo rappresentare, dell’arredo urbano, dei regolamenti comunali che disciplinano le nostre imprese, di tutte le aziende, compreso i residenti, che a vario titolo attingono al solito bacino di utenza, perché noi siamo gli attori principali dell’essere Forte dei Marmi oggi e lo saremo anche in futuro.

E’ di questi giorni la notizia che alcuni negozi sono stati incolpati di aver posto alcuni tavoli in zone non ancora chiuse al traffico, o di aver provveduto gli stessi a rendere ancor più gradevole, ospitale ed esclusivo il nostro centro.

Come la polemica sullo ZTL, una polemica infruttifera dato che sembra rimanere fine a sé stessa se affrontata con chi ci guadagna e chi no.
Tutti quanti, i residenti, i commercianti, gli albergatori, i balneari, dovrebbero e dovremmo ragionare in maniera più lungimirante tenendo conto del parere del turista, se lui stesso preferisca un paese più veicolare o con maggiori spazi pedonali e ciclabili.
Ciò che vorrei sottolineare ed evidenziare è infatti se il risvolto di una decisione possa penalizzare o avvantaggiare l’attività di cui noi tutti ci nutriamo.

Siamo al corrente della critica del turista fatta in riferimento alle continue multe prese per assenza di ticket di parcheggio sull’autovettura? Tutto ciò, dovuto spesso alla semplice e banale mancanza di spiccioli? Possibile in un paese che accoglie la multinazionalità non avere a disposizione macchine erogatrici con sistema di pagamento automatizzato?
Altra voce riguarda l’illuminazione dell’area ciclabile che collega il centro alle strutture ricettive limitrofe, su un raggio di 700-800 metri, i turisti invogliati alla “pedalata” per raggiungere il cuore di Forte sono altresì demoralizzati da un rientro notturno un po’ oscuro…

Un ulteriore elemento da non sottovalutare è il continuo lamentarsi della clientela turistica infastidita presso le nostre spiagge da venditori ambulanti, nessun controllo, nessun rispetto delle leggi, un oltraggio anche per chi personalmente ha cercato gentilmente di invitare tali venditori a non importunare i clienti.
Forti di non aver leggi a cui rispondere, ma soprattutto di non aver nulla da temere.
…….e tant’altro

Prediligiamo nei nostri ragionamenti “il turista”, consideriamo anche lui e la sua necessità facciamolo tutti assieme, cosicché Forte dei Marmi saprà ritagliarsi anche in futuro un ruolo da protagonista per un turismo di livello.
Il rischio di limitarci quando a prendere la parte dei residenti, quando di un’attività o a dirittura mettere aziende una contro l’altra, così facendo si rischia di perdere anno dopo anno, senza rendercene conto, l’attrattività, la bellezza, lo charme che contraddistingue la nostra città.

No comments

*