A scuola si differenzia, Sea Risorse e Comune presentano i dati del progetto

0

Questa mattina, presso la sala del Consiglio Comunale di Camaiore, l’Amministrazione e Sea Risorse S.p.A. hanno presentato i risultati dell’iniziativa “Differenziamo insieme”.

Il progetto, partito a gennaio 2014, è basato sulla formazione alla raccolta differenziata nelle scuole di ogni grado presenti nel Comune di Camaiore, arrivando a coinvolgere circa 3000 alunni dai 3 ai 19 anni.

Il progetto, che viene svolto nel corso di tutto il 2014, con la fine dell’anno scolastico è arrivato a un primo giro di boa, momento in cui vengono sviluppati i primi risultati, ritenuti ottimi dall’Assessore all’Istruzione Galeotti e da Sea Risorse S.p.A..

Questa iniziativa fa parte della strategia messa in atto dall’Amministrazione Del Dotto per raggiungere l’obiettivo “Rifiuti Zero 2020”, iniziativa messa in atto dalla Comunità Europea, in maniera graduale, coinvolgendo la popolazione di Camaiore attraverso azioni concrete.

“Differenziamo insieme” è suddiviso in due sezioni: per gli alunni di scuole dell’infanzia e primaria, è stato svolto un percorso formativo sulla raccolta differenziata, denominato “Differenziamoci – per un mondo più pulito”, mentre per tutte le scuole, quindi anche per le medie inferiori e superiori, è stata realizzata una convenzione che prevede un rimborso sotto forma di materiale didattico, in base alla quantità di materiale che gli istituti hanno saputo differenziare.

Il percorso formativo per le scuole del primo ciclo si è articolato tramite una formazione svolta classe per classe, durante la quale anche attraverso una rappresentazione con teatro dei burattini è stata raccontata la storia di Verdinia e dell’importanza di effettuare la raccolta differenziata. Alla rappresentazione è seguita la lettura del libro, consegnato a ciascun bambino, all’interno del quale sono contenute preziose informazioni e divertenti passatempi in materia di recupero e valorizzazione dei rifiuti. Nel tempo restante i bambini sono stati resi protagonisti del gioco denominato “Occhio al colore, indovina il contenitore” attraverso il quale hanno potuto consolidare le informazioni apprese.

I collaborati di Sea Risorse S.p.A., coinvolti direttamente nella formazione in classe, hanno riferito della disponibilità e sensibilità al progetto sia dei giovani alunni che dei docenti, attenti questi ultimi all’importanza dell’educazione ambientale durante l’età dello sviluppo.

In quest’ottica interviene l’Assessore all’Istruzione Sandra Galeotti: “E’ importante formare cittadini educati nel rispetto dell’ambiente. I bambini vanno considerati “futuri adulti”, quindi l’impegno dell’Amministrazione è volto non soltanto all’oggi, ma anche al domani. Le buone abitudini civiche sono, però, anche esportate fuori dall’ambito scolastico dall’entusiasmo che gli scolari trasmettono quando giungono a casa, coinvolgendo genitori e chi sta loro intorno nella raccolta differenziata”.

L’iniziativa correlata, che vede coinvolte anche le scuole medie inferiori e superiori dei tre istituti comprensivi più il Liceo Chini di Lido di Camaiore, prevede una convenzione tra Sea Risorse S.p.A. e scuole, attraverso la quale gli Istituti conferivano materiale cartaceo e plastico da riciclare a fronte di un rimborso sotto forma di materiale didattico da parte dell’azienda partecipata.

Durante i primi 6 mesi di questa campagna, sono state raccolte in tutte le scuole ben 32.136 kg di carta e 3.379.8 kg di plastica. Per evidenziare la virtù, anche economica, di questo comportamento e per premiare l’impegno profuso da alunni e personale docente e non docente nello svolgere la raccolta all’interno di ogni singola classe di ogni istituto, rispettando orari e giorni per il conferimento, alle scuole vengono consegnati materiali scolastici per un valore per un totale di ben 1969,71€.

L’Ing. Caterina Susini, responsabile del progetto da parte di Sea Risorse S.p.A.,  esprime per conto del presidente Filippo Guidi la sua completa soddisfazione “Sono ben lieta di annunciare queste cifre, che vanno al di là di ogni più rosea previsione e dimostrano la bontà del nostro impegno e della nostra missione”.

L’Assessore all’Ambiente Davide Dalle Mura concorda con l’Ing. Susini “Fa molto piacere vedere queste cifre, sottolineano l’importanza di una corretta educazione e formazione. I materiali così raccolti non vengono gestiti come rifiuti, ma differenziati in un’ottica di rispetto verso l’ambiente, ma soprattutto di un minore spreco di risorse. In vista del limite temporale del 2020, va considerato il fatto che la popolazione deve avere un approccio graduale ma deciso verso la raccolta differenziata. Il progetto va infatti percepito nell’ottica della formazione continua delle nuove e vecchie generazioni, unite nella direzione di un futuro sostenibile. ”

Il Sindaco Alessandro Del Dotto rimarca l’impegno dell’Amministrazione in merito alla raccolta differenziata che si svolge nel territorio comunale: “I bambini ancora una volta sottolineano come le buone abitudini di cittadinanza sono figlie di un atteggiamento senza pregiudizi, volto solo a una condotta logica nel rispetto di sé e del mondo che ci circonda. E’ importante sottolineare come un comportamento virtuoso abbia portato benefici economici alla comunità, in questo caso quella scolastica, a fronte di una serie di azioni ritenute coerenti e per niente gravose, grazie all’impegno delle istituzioni.

Le generazioni future dimostrano, una volta di più, che hanno cura del mondo che li vedrà prossimi protagonisti, ma che il vero guadagno della comunità si ha tramite azioni concrete e atteggiamenti condivisi”.

Il successo del progetto porterà, a partire dal nuovo anno scolastico, l’estensione della raccolta ai rifiuti organici e a imballaggi metallici per medie inferiori e superiori.

No comments

*