Abusivismo commerciale e immigrazione clandestina, raffica di sequestri e fogli di via

0

FORTE DEI MARMI – Nel mattina di ieri, la polizia di stato ha svolto un articolato servizio, in occasione del mercato settimanale di Forte dei Marmi, per il contrasto dell’abusivismo commerciale e dell’immigrazione clandestina.

Sono stati impiegati, per ordine del questore di Lucca, Vincenzo Ciarambino, gli agenti del Commissariato di Forte dei Marmi, che hanno lavorato in collaborazione con gli agenti della Polizia Municipale di Forte dei Marmi.

Nel corso del servizio, attuato con personale in uniforme ed in abito civile, sono stati sequestrati 30 pezzi contraffatti, borse e abbigliamento, con i loghi di note case di moda.

Nella centrale piazza Marconi è stato rintracciato un rumeno, S. B. di 19 anni, con precedenti per numerosi reati contro il patrimonio (borseggio), che è stato rimpatriato con foglio di via obbligatorio al luogo di residenza, con il divieto di ritorno per anni tre nei Comuni di Forte dei Marmi, Pietrasanta, Seravezza e Stazzema.

Nella stessa mattinata, previa convalida del giudice di pace, la polizia di stato ha inoltre accompagnato alla frontiera aerea di Fiumicino, con decreto di espulsione per il cittadino comunitario emesso dal prefetto di Lucca, Giovanna Cagliostro, un cittadino rumeno, N.J. di 28 anni, gravato da numerosi precedenti penali, ritenuto pericoloso per la sicurezza pubblica. L’uomo, che fa parte della comunità rom installatasi nel comune di Seravezza, è stato protagonista, nei mesi scorsi, di alcuni episodi di furto e rapina, per i quali era stato arrestato e denunciato.

Il cittadino rumeno è stato accompagnato all’aeroporto di Fiumicino dagli Agenti di Polizia del Commissariato di Forte dei Marmi, in collaborazione con l’Ufficio Immigrazione della Questura di Lucca, ed imbarcato su un volo per Bucarest.

Non potrà fare rientro nel territorio nazionale per tre anni.

No comments

*