Abusivismo commerciale in Versilia, summit dal Prefetto

0

LUCCA – Si è tenuta ieri mattina in Prefettura, convocata dal Prefetto Giovanna Cagliostro, una riunione del Comitato Provinciale dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica per l’esame della Direttiva del Ministro dell’Interno dell’8 agosto scorso per la prevenzione e il contrasto dell’abusivismo commerciale e della contraffazione.

All’incontro, coordinato dal Vice Prefetto Vicario, hanno partecipato i responsabili delle Forze di Polizia, della locale Capitaneria di Porto e i Sindaci dei Comuni della Versilia accompagnati dai Comandanti delle Polizie locali interessate, nonché i rappresentanti delle Associazioni dei Balneari.

Nel corso della riunione è stato evidenziato come i fenomeni suindicati  siano stati già oggetto di particolare attenzione, nel corso di precedenti Comitati tenutisi all’inizio della stagione estiva, periodo nel quale essi assumono dimensioni particolarmente significative. In tali contesti erano stati pianificati ed effettuati appositi interventi di prevenzione che hanno prodotto comunque risultati positivi, essendo stati svolti, oltre che controlli sugli arenili e sulle passeggiate a mare, idonei accertamenti sulla “filiera” che alimenta i venditori ambulanti, con mirate attività di indagine su magazzini, trasporti e fornitori.

E’ stato quindi deciso, di rimodulare l’azione già intrapresa e predisporre una calendarizzazione degli interventi, che consenta di implementare al meglio le sinergie di tutti i soggetti a vario titolo coinvolti e di concentrarsi su quei luoghi (ad esempio le stazioni ferroviarie), che meglio possono prestarsi all’attività di controllo e che consentono minori vie di fuga a coloro che agiscono nell’illegalità.

L’attività sarà programmata suddividendo il litorale in due settori, data la sua ampiezza, quello dei Comuni di Viareggio e di Camaiore e quello di Pietrasanta e di Forte dei Marmi.

E’ stato infine concordemente rilevato, come la direttiva del Ministro dell’Interno trova il territorio e le istituzioni della provincia di Lucca già ampiamente attivate sulla problematica suindicata, in una condizione di “work in progress”, e non può che confermare l’indirizzo ed il percorso già intrapresi.

Il Comitato si è aggiornato ad un prossimo incontro sull’argomento, entro il prossimo 15 ottobre, nel quale saranno prodotti i dati sulle operazioni e sugli interventi effettuati.

No comments

*