Accasciato sul sedile in auto, i passanti danno l’allarme: l’uomo era morto

0

VIAREGGIO – Forse un malore, mentre era in auto nella zona di Valle Verde, in via della Migliarina, e l’uomo, 60 anni circa, è morto.

Si tratta di Paolo Gragnani, ex governatore della Misericordia.

A dare l’allarme al 118, poco dopo la mezzanotte, sono stati alcuni passanti che hanno visto le vettura accostata e il conducente accasciato sul sedile.

Immediato l’intervento di un’automedica e di un’ambulanza, il cui personale sanitario ha solo potuto constatare il decesso. Sul posto anche i Carabinieri, per gli accertamenti di rito. Non è escluso che sul corpo venga effettuata l’autopsia. La salma, nel frattempo, è stata trasferita all’obitorio del Versilia.

Il Governatore, il Magistrato, i dipendenti, i volontari e la Misericordia tutta partecipano al dolore dei familiari dell’amico e Confratello Paolo Gragnani, prematuramente scomparso stanotte, la cui dipartita lascia un enorme vuoto sia affettivo che organizzativo. Paolo entrò a far parte della famiglia della Misericordia di Torre del Lago Puccini nel lontano 1978 ricoprendo più volte i ruoli di Governatore e Amministratore della Confraternita e distinguendosi, soprattutto negli ultimi anni, per il percorso di risanamento e rilancio della Associazione. Uomo schivo ma di personalità, la bontà del suo lavoro era apprezzata anche a livello zonale tanto da essere nominato Coordinatore delle Confraternite di Misericordia della Versilia. Nell’ultimo periodo è stato il principale promotore e sostenitore del progetto di accoglienza che vede molti ragazzi africani ospiti presso i locali della Misericordia.

I funerali si svolgeranno dopodomani, lunedì 3 aprile alle ore 15.30, presso la chiesa di San Giuseppe a Torre del Lago Puccini.

“Gragnani era un uomo del fare, sempre pronto a sfide importanti per il bene dell’Associazione e il rilancio del paese: una grave perdita per tutta la città di Viareggio”, questo il cordoglio dell’. Amministrazione comujnale che porge alla famiglia le più sentite condoglianze.

 

No comments

*