Accoltella il padre e fugge: sangue a Torre del Lago in un’abitazione

0

TORRE DEL LAGO – Accoltellamento a Torre del Lago, in un’abitazione in un condominio di via dell’Aquila. Sangue all’ora di cena, sia nella casa che sulle scale. Tra i vicini che hanno soccorso l’uomo, 74 anni, qualcuno li ha visti litigare già nel pomerigggio, e forse la lite è proseguita in tarda serata, degenerando e finendo a colpi di coltello, con il padre in pozza di sangue, ferito al volto, al collo e all’addome.

Il figlio,  circa 40 anni, rimasto orfano della madre da pochi mesi, ha accoltellato il padre, e poi è fuggito. Sul posto, a sirene spiegate e lampeggianti accesi,  sono intervenuti sia i mezzi del 118 che hanno subito soccorso l’uomo, trasportandolo, grave, al pronto soccorso dell’ospedale “Versilia”, che i Carabinieri della Stazione di Torre del Lago con lo stesso comandante Carlo Chiarotti e le pattuglie del Radiomobile da Viareggio che hanno rintracciato poco dopo l’aggressore.

Leonardo Manfredi, che ha impugnato un coltello e colpito violentemente il genitore, è stato portato in caserma e arrestato con la pesante accusa di tentato omicidio.

L’anziano genitore, ferito, Giorgio Manfredi, è poi stato trasferito a Cisanello per essere sottoposto a un delicato intervento chirurgico.

AGGIORNAMENTO DEL 7 MARZO 2017, H 09, LEGGI QUI: “C’era sangue ovunque”, il racconto del primo soccorritore: il figlio in cella per tentato omicidio

 

 

No comments

*