Acqua, un workshop del Ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità

0

PIETRASANTA – Gli acquedotti di Valdicastello e Pietrasanta come esperienza pilota dei nuovi piani di sicurezza dell’acqua. Se ne parla lunedì 11 maggio, dalle ore 9.30, nel Chiostro di Sant’Agostino, nell’ambito di un workshop organizzato dal Ministero della Salute, dall’Istituto Superiore di Sanità, dalla Regione Toscana, dall’AUSL 12 Viareggio e dal Comune di Pietrasanta.

Il 20 aprile scorso è stata votata all’unanimità in Commissione Europea una nuova direttiva che modifica drasticamente i criteri che presiedono alla sicurezza delle acque potabili passando da un approccio retrospettivo ad un modello preventivo di analisi dei rischi. Il sistema, ispirato al modello Water safety plans dell’OMS è stato recentemente trasposto in una Linea Guida nazionale. Anticipando il nuovo assetto regolatorio, il Ministero della Salute, con il supporto tecnico-scientifico dell’Istituto Superiore di Sanità, sta dedicando particolare attenzione all’introduzione dei piani di sicurezza nell’ambito delle strategie nazionali di prevenzione collettiva applicate al settore delle acque. Partono, dunque, gli studi pilota e i modelli sperimentali, le attività di formazione e informazione anche nell’ambito delle azioni del Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie.

Il workshop intende analizzare il nuovo modello di piani di sicurezza dell’acqua sul sistema acquedottistico di Valdicastello e Pietrasanta con la consulenza dell’Istituto Superiore della Sanità, dell’ASL, di ARPA, con il supporto del Comune di Pietrasanta e della Regione Toscana. Seguirà un incontro previsto per fine anno per la presentazione dei risultati e la possibile proposta del modello ad altri acquiedotti nazionali.

La partecipazione è libera e gratuita. Al termine sarà rilasciato un attestato di partecipazione a chi ne farà richiesta. Tra i relatori, dopo il saluto del sindaco Domenico Lombardi, Paolo Torrico (direttore amministrativo AUSL 12 Viareggio), Nicola Lattanzi (presidente GAIA S.p.A.), Ranieri Guerra (direttore generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute), Luca Lucentini (direttore reparto di Igiene delle Acque Interne dell’ISS), Franco Gallori (responsabile settore Tutela e Gestione Risorse idriche della Regione Toscana), Piergiuseppe Calà (funzionario programmazione settore Prevenzione e Sicurezza in ambienti di vita e di lavoro, alimenti e veterinaria della Regione Toscana), Ida Aragona (direttore del dipartimento Prevenzione dell’AUSL 12 Viareggio), Marcello Mossa Verre (responsabile dipartimento provinciale di Pisa, Agenzia regionale di prevenzione per l’ambiente della Regione Toscana), Ester della Santa e Virginia Vallini (ingegneri GAIA S.p.A.).

No comments

*