Afa day, presentata l’edizione 2015

0

LIDO DI CAMAIORE – Presentata dal Direttore Generale della Ausl12 di Viareggio Brunero Baldacchini, dal dottor Andrea Marchetti, dalla dottoressa Giovanna Camarlinghi, dall’assessore del comune di Massarosa Simona Barsotti e dal consigliere delegato Raffaello Giannini la quarta edizione dell’ AFA DAY, in programma sabato 23 maggio a Massarosa.
Inizio alle 9.30 all’Auditorium della Scuola Media Pellegrini dove si svolgerà un confronto, a cura del gruppo Guadagnare Salute della Ausl12, dal titolo: “Stili di vita e Salute: gli esperti incontrano i cittadini”. Alle 11.00 si passerà, poi, alle dimostrazioni pratiche di Attività Fisica Adattata e di attività in acqua, in questo caso proposte dagli istruttori di Aquatica. Alle 12.00 spazio al Gruppo di Cammino per una passeggiata sulla nuova pista ciclopedonale “Fiori di loto” che collega Massarosa a Bozzano e al termine “rinfresco salutare” presso il punto di ristoro della Piscina comunale. Tutti sono invitati (ricordarsi il costume e l’accappatoio). La partecipazione è gratuita.
La manifestazione è organizzata dalla Ausl12 e dal comune di Camaiore, con il patrocinio della Regione Toscana, dei comuni della Versilia ed il sostegno di Unicoop Tirreno.

Sul territorio di competenza dell’Azienda USL 12 di Viareggio sono presenti 40 strutture, comprese le quattro piscine comunali, che organizzano la diverse tipologie dei corsi di Attività Fisica Adattata per un totale di circa 1300 utenti. Vengono effettuati due ambulatori settimanali, martedì pomeriggio a Viareggio e giovedì pomeriggio a Querceta, dedicati all’invio degli utenti ai corsi adeguati.
Per Attività Fisica Adattata (AFA) si intendono programmi di esercizio non sanitari, svolti in piccoli gruppi due o tre volte alla settimana, per soggetti affetti da malattie croniche e finalizzati alla modificazione dello stile di vita per la prevenzione secondaria e terziaria della disabilità. Una ormai consolidata evidenza scientifica indica che numerose condizioni di morbosità, disabilità e mortalità prematura possono essere prevenute attraverso comportamenti sani dove l’attività fisica ha un ruolo molto importante.

Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’86% dei decessi e il 77% della perdita di anni di vita in buona salute in Europa e in Italia sono provocati da malattie croniche (ictus, infarto, malattie respiratorie, ecc.). Sono quattro i principali fattori di rischio su cui occorre intervenire per migliorare la situazione: fumo di tabacco, consumo eccessivo di alcol, scorretta alimentazione e mancanza di attività fisica. Si stima che almeno l’80% di tutti i casi di malattie cardiache, ictus e diabete di tipo 2 e almeno un terzo dei casi di cancro si possano prevenire.

Il programma nazionale “Guadagnare Salute”, promosso dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità, con le Regioni e gli Enti locali, agisce sui 4 rischi fondamentali per la salute con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita, il benessere degli individui e della società in generale. Attraverso una serie di iniziative, punta a diffondere una nuova cultura della salute, per aiutare i cittadini a migliorare il loro stile di vita e favorire il benessere.

In Versilia sono a disposizione il Centro di Educazione nutrizionale (0584.6058911), i Gruppi di cammino (0584.6059326), il Centro Antifumo (0584.6056620) ed il Centro Alcologico (0584.6056620).

No comments

*