Affitti e concessioni non pagati, al via gli sgomberi

0

VIAREGGIO – Affitti e concessioni non pagati, immobili occupati senza alcun titolo o con titolo scaduto: la giunta ha approvato questa mattina una delibera che da’ mandato al ragioniere capo, Alberto Bartalucci, di avviare le procedure di liberazione dei locali occupati.

Al via gli sgomberi quindi per tutti coloro che per anni non hanno pagato, portando avanti di fatto una situazione di illegalità.

«Con la delibera del 23 ottobre scorso, avevamo chiesto agli uffici una ricognizione di tutti gli immobili di proprietà comunale – specifica il sindaco Giorgio Del Ghingaro -. Dalla relazione effettuata è emersa una situazione di grave e diffusa illegalità che riguarda sia gli immobili destinati a civile abitazione sia quelli ad uso commerciale. Molti locali risultano essere occupati in assenza di un valido titolo o addirittura con la forza: spesso ci troviamo davanti a occupazioni abusive non più sanabili».

«Abbiamo verificato le situazioni una ad una – continua il primo cittadino –: già nei prossimi giorni partiranno le lettere di sgombero e le relative denunce alle autorità giudiziarie competenti».

Per chi è in possesso di un contratto ma si trova in arretrato con i pagamenti, verrà predisposta un’intimazione di pagamento comprensiva degli interessi e messa in mora.

«Laddove l’immobile non venisse lasciato spontaneamente – continua – si procederà con l’ausilio della polizia municipale».

Gli immobili verranno poi assegnati nuovamente mediante gara, nel rispetto dei principi di economicità, efficienza ed efficacia dell’azione amministrativa.

«Non intendo consentire oltre il perpetrarsi di queste forme latenti di illegalità – aggiunge il primo cittadino –: il Comune di Viareggio si è dotato negli anni di più di un regolamento con l’obiettivo di normare l’utilizzo dei beni immobili di proprietà del Comune. Chi usufruisce di tali immobili, deve pagare un canone di concessione».

«Le regole ci sono, ma in pochi fino ad oggi le hanno seguite. Adesso si cambia – conclude – per il bene di Viareggio e nel rispetto di quei cittadini che seguono la legge e si trovano a pagare, loro malgrado, anche per chi non lo ha mai fatto».

La delibera verrà trasmessa alla sezione Giurisdizionale della Corte dei Conti.

No comments

*