Agguato al treno dei tifosi del Montecatini: arresti domiciliari e obbligo di firma per i due ultras del Viareggio

0

VIAREGGIO – Nella mattinata odierna, gli agenti del Commissariato di Viareggio hanno eseguito una ordinanza applicativa di misura cautelare, emessa dal GIP del Tribunale di Lucca, a carico di Vincenzo Chiaro., che è sottoposto al regime degli arresti domiciliari, e di Sergio Giannecchini., per il quale il Giudice ha disposto la misura dell’obbligo di firma presso il Commissariato.

I soggetti destinatari sono indagati per i reati di lesioni, violenza privata, violazione della legge che tutela lo svolgimento delle manifestazioni sportive, interruzione di pubblico servizio, per aver partecipato, in concorso con altri soggetti, alla nota aggressione, verificatasi lo scorso 23 aprile, presso la stazione ferroviaria di Lido di Camaiore, allorchè un gruppo di tifosi del Viareggio, approfittando della sosta del treno proveniente da Massa, aggredirono i supporters della squadra del Montecatini che erano andati in trasferta per seguire la loro squadra.

Nella circostanza un tifoso rimase ferito.

Le indagini condotte dal Commissariato di Viareggio e coordinate dalla Procura della Repubblica di Lucca si sono incentrate in particolare sull’acquisizione di dichiarazioni testimoniali, sull’esame delle immagini estrapolate da alcuni filmati che hanno permesso agli inquirenti la identificazione degli indagati nonché su alcuni indizi raccolti in occasione delle successive perquisizioni domiciliari eseguite.

La concretezza e gravità degli indizi di colpevolezza a carico dei due tifosi, sotto il profilo delle esigenze cautelari, sono state positivamente valutate dal Giudice delle indagini Preliminari che ha disposto i provvedimenti eseguiti in data odierna.

No comments

*