Agricoltura: 2015 in ripresa ma per CIA Versilia restano tante sfide aperte

0

VERSILIA – Inizia un nuovo anno ed anche per CIA Versilia, Confederazione Italiana Agricoltori, è tempo di bilanci e soprattutto di sfide da affrontare nei prossimi mesi: “Il 2015 a mio parere potrà segnare una, se pur lieve, ripresa rispetto al terribile 2014 – ad affermarlo è Daniele Diridoni, coordinatore Cia Versilia, che è moderatamente ottimista sull’immediato futuro del settore – vedo un movimento positivo in queste prime settimane, se poi a livello meteorologico non ci saranno fenomeni negativi in vista della primavera potremmo provare a confermare questo trend iniziale”. Ovviamente l’inizio del nuovo anno è anche l’occasione per CIA Versilia per porre l’attenzione sulle tematiche principali da affrontare nei prossimi mesi come categoria: “Innanzitutto dobbiamo fare pressione perché si possa fare una marcia indietro rispetto all’aumento dell’iva sul pellet per il riscaldamento – spiega Diridoni – come per l’accisa sul gasolio anche in questo caso è necessario arrivare ad una diversa considerazione tra utilizzo nelle abitazioni e nelle imprese”. Il coordinatore versiliese CIA non manca di tornare anche sulla questione annosa dell’accesso al credito: “Anche nel 2015 resta un problema enorme quello dell’accesso al credito, soprattutto per le nuove imprese, le categorie devono cercare di sostenere chi ha voglia di mettersi in gioco e di contribuire a far ripartire l’economia del nostro territorio”. Infine la tanto odiata burocrazia: “Nelle politiche regionali in questo nuovo anno sarà centrale il piano paesaggistico – conclude Daniele Diridoni – noi ci aspettiamo che sia l’occasione per rendere più omogenee le regole tra i diversi comuni e le diverse aree produttive ed ovviamente un passo avanti sulla strada della semplificazione”.

No comments

*