Albergatori contro la tassa di soggiorno: “Gli appalti sono il nostro lavoro. I diritti non sono in appalto”

0

VIAREGGIO – “Gli appalti sono il nostro lavoro. I diritti non sono in appalto”. Queste sono le parole scelte dalla Cgil per la campagna a sostegno di una proposta di legge di iniziativa popolare sul tema.

Oggi e’ cominciata con una riunione molto partecipata in CGIL a Viareggio dei rappresentanti sindacali della  Versilia delle aziende che operano in appalto e di qualche azienda committente, la campagna in Versilia per la raccolta firme per una proposta di legge ad iniziativa popolare, promossa dalla Cgil, in materia di garanzia dei trattamenti dei lavoratori impiegati nelle filiere degli appalti privati e pubblici. Sono intervenuti i lavoratori di molti appalti e negli interventi si è’ sottolineato il dramma delle cooperative sociali (si pensi a Viareggio ai tagli subiti negli asili ove opera la coop Primavera), della bidelle riga nelle scuole, delle mense negli ospedali, ma anche si è’ parlato di quanto succede nelle pulizie nelle poste, negli ospedali. Dei molti appalti e sub appalti presenti nel cantieri.

In particolare si vuole arginare con una serie di norme ad hoc lo scandalo delle realtà che con gli appalti vogliono solo ridurre diritti e salari a chi lavora, ed ridurre le pratiche di concorrenza sleale tra imprese con le logiche del massimo ribasso oltre che dare ulteriori garanzie per la tutela dell’occupazione nei cambi di appalto.

In Versilia ci sono appalti con problemi nei servizi, in particolare, nelle scuole e nelle strutture sanitarie per le pulizie, ma anche nelle mense e nelle lavanderie sono poi in appalto sempre più spesso molte lavorazioni ed il facchinaggio in molte realtà produttive, ma anche vengono messe in appalto le pulizie delle camere in alberghi, oltre che la vigilanza privata e sempre più lavorazioni con definizioni anche creative.

Gli appalti sono, infatti, prevalentemente sinonimo di lavoro povero, destrutturazione del ciclo produttivo, sfruttamento del lavoro, assenza di diritti, inquinamento dell’economia.

Dalla prossima settimana inizieranno una serie di assemblee informative per promuovere la legge nei principali luoghi di lavoro, contestualmente una serie di banchetti ed altri momenti  per consentire la raccolta delle firme e sensibilizzare sulle condizioni di lavoro e di vita cui spesso deve sottostare chi lavora negli appalti.

Dalla settimana prossima inoltre chi vuole sottoscrivere la proposta di legge può rivolgersi anche nel proprio comune di residenza e per ulteriori informazioni contattare la CGIL di Viareggio.

No comments

*