Alimac campione d’Italia

0
PalaForte
Martedì 26 maggio ore 20,45
ALIMAC Hockey Club Forte dei Marmi – CGC Viareggio
Gara 5 finale scudetto Hockey su pista 2015-2016
ALIMAC Hockey Club Forte dei Marmi: Stagi, M. Verona, Giorgi, Orlandi, Pedro Gil, Torner, Cancela, Motaran, Mattugini, A. Verona. All. Jorge Valverde
CGC Viareggio: Barozzi, Paoli, M.Bertolucci, A. Bertolucci, Muglia, Palagi, Deinite, Cinquini, Montigel, D’Anna. All. Alessandro Bertolucci.
ARBITRI: sig. Eccelsi, Fronte. Ausiliario sig. Da Prato.
Risultato finale:  7-2 (p.t. 3-0  )
Marcatori: Pedro Gil, Motaran, Pedro Gil
Secondo tempo: Verona, Muglia, Mirko Bertolucci, Verona, Pedro Gil, Orlandi.
Rigori: Orlandi parato.
Punizioni di prima: Cancela, Motaran, Cancela tutte parate.
Espulsioni con cartellino blu: Montigel, Muglia, Alessandro Bertolucci (doppia).
Espulsioni con cartellino rosso: Montigel.
Per la terza volta nella storia dell’hockey italiano la squadra campione d’Italia viene decisa a gara 5.
Due città separate da soli 12 km si sono contese fino all’ultimo questo scudetto che sia per il fatto che è arrivato a gara 5, sia per il fatto che se lo sono conteso squadre così vicine geograficamente, è stato nominato storico.
Ha vinto l’ALIMAC Hockey Club Forte dei Marmi in virtù di una gara 5 pressoché perfetta che fin da primi minuti l’ha vista condurre il gioco e il risultato, una squadra, quella rossoblu, che ha rispecchiato quanto il mister Valverde ha professato in questi mesi: calma e lucidità.
Una magia, nel senso letterale del termine, di Pedro Gil dopo 7′ ha portato il Forte in vantaggio e ha dato forza alla squadra che si temeva potesse aver avuto dei contraccolpi psicologici dopo la disastrosa gara 4.
Cancela fallisce una punizione di prima concessa per un fallo di Muglia, solita sorte al compagno Motaran che si vede respingere il tiro da Barozzi e la respinta dal palo, ma dopo pochi secondi realizza di precisione il gol dell’ex.
Pedro Gil con un tiro di rara potenza e precisione realizza la terza rete che chiude il primo tempo sul 3-0.
Nella ripresa è ancora il Forte dei Marmi a condurre le operazioni e Alessandro Verona ribadisce in rete una sua conclusione respinta in un primo tempo dal portiere ospite.
Muglia non ci sta e con un gran tiro realizza la prima rete del CGC che viene subito replicata da Mirko Bertolucci lesto a deviare in rete un tiro da fuori di Cinquini.
Alessandro Verona ristabilisce subito le distanze realizzando la sua seconda rete con una bella azione personale. Manca ancora un po’ alla fine ma si sentono già dagli spalti grida di giubilo che rimandano già all’arrivo del secondo scudetto in casa ALIMAC.
Cancela si vede parare da Barozzi un’altra punizione di prima.
Pedro Gil con un tiro angolato e Orlandi, dopo essersi visto parare un rigore, con un tiro all’incrocio, realizzano la sesta e la settima rete rossoblu. La cronaca viene arricchita dal cartellino rosso dato a Montigel per proteste.
Finisce 7-2 una bellissima gara, ricca di belle giocate, in cui i due portieri hanno saputo tener fede alla loro bravura ed hanno evitato diverse reti sul passivo delle proprie squadre.
Il Forte dei Marmi vince e lo fa meritatamente, una compagine quella rossoblu, che ha saputo reagire ai vari problemi presentatisi durante la stagione e grazie all’immensa classe dei propri giocatori e alla già accennata tranquillità di gioco imposta dal mister è riuscita a far suo questo secondo storico scudetto.
La gioia e i festeggiamenti dei tantissimi sostenitori versiliesi presenti al PalaForte sono andati avanti tutta la notte e proseguiranno in date e luoghi che comunicheremo.

No comments

*