Allarme in Porto, affonda un peschereccio

0

VIAREGGIO – ( di Letizia Tassinari ) – Guardia Costiera in azione nel Porto di Viareggio, per un peschereccio affondato. L’sos è arrivato al numero blu della sala operativa e i marinai agli ordini del neo comandante Davide Oddone si sono subito mossi per scongiurare il peggio.

L’allarme è scattato intorno alle 16: presso la banchina Natino il peschereccio di circa 8 metri, “DEA”, appartenente alla locale marineria e regolarmente ormeggiato, stava andando a picco. Immediato l’intervento del personale del Nucleo Operativo di Intervento che, una volta sul posto, ha constatato la presenza del motopesca, ormai adagiato sul fondo, senza  persone a bordo.

“Il Comandante del porto ha proceduto  a formalizzare diffida scritta al Comandante ed armatore dell’unità, B.B residente a Viareggio affinché provveda ad adottare con immediatezza ogni misura atta ad eliminare gli effetti dannosi già prodotti o potenziali ed a prevenire il pericolo di danni all’ambiente marino”, fanno sapere dagli uffici, “per le complesse operazioni di recupero sono intervenuti sul posto anche la motovedetta CP 813 della Guardia costiera viareggina, che ha posizionato panne galleggianti al fine di contenere l’eventuale sversamento di gasolio dall’unità, mentre i vigili del Fuoco del discattamento viareggino hanno svuotato dall’acqua il peschereccio mediante pompe barellabili unitmente alla ditta locale Hobby Mare, specializzata in bonifiche ambientali. Alle ore 18 circa le operazioni si sono positivamente concluse con la sistemazione in sicurezza dell’unità sulla banchina Natino. Seguiranno gli accertamenti tecnici di rito al fine di ricostruire la dinamica dell’accaduto ed i motivi dell’affondamento”.

 

 

No comments

*