Altro che Jobs Act, un primo aiuto i precari lo possono trovare in Cgil

0

VIAREGGIO – Se è vero che stiamo attraversando un periodo particolarmente difficile per il mondo del lavoro, questo vale ancora di più per tutti coloro che lavorano nelle piccole aziende artigiane o con contratti di lavoro cosiddetti “atipici”.

La CGIL, nell’intento di dare un aiuto concreto a questi lavoratori e lavoratrici, mette a disposizione nei propri locali degli appositi sportelli allo scopo fornire una consulenza ed un aiuto per conoscere e far valere i propri diritti.

Per il settore artigiano, in particolare, si ricorda che c’è la possibilità di richiedere un “buono libri” del valore di € 180,00 erogato dall’Ente bilaterale regionale dell’artigianato (Ebret) a titolo di sostegno al diritto allo studio; la relativa domanda deve essere presentata entro il 14 novembre 2014.

Le lavoratrici ed i lavoratori dipendenti delle agenzie di somministrazione (interinali) hanno invece diritto ad una serie di importanti prestazioni erogate dall’ente bilaterale Ebitemp: misure a sostegno della maternità (100 euro per asilo nido, 2250 euro in caso di maternità senza copertura INPS), indennità integrativa in caso di infortunio (35 Euro Giorno anche in caso di fine contratto), assistenza sanitaria (è previsto in favore dei lavoratori, dei figli e del coniuge fiscalmente a carico il riconoscimento di rimborsi e sussidi per spese sanitarie sostenute), accesso al credito agevolato attraverso uno specifico fondo di garanzia, particolari misure di sostegno al reddito (750 euro una tantum in caso di fine contratto).

Per tutti colo che svolgono mansioni di collaborazione a progetto (CO.CO.PRO.) sono previste misure di sostegno per la maternità e per la malattia, nonché la possibilità di percepire una indennità “una tantum”, in caso di fine contratto, purché in possesso dei requisiti richiesti.

Per le famiglie e le lavoratrici e lavoratori in difficoltà diamo informazioni sulle misure solidali della regione toscana (microcredito, Bonus nuovi nati, Bonus famiglie numerose)

Per i giovani e chi si deve inserire nel mondo del lavoro diamo le informazioni su i progetti nazionali e regionali (Garanzia Giovanni)

Per tutte le informazioni del caso le lavoratrici e i lavoratori potranno rivolgersi presso le sedi territoriali della CGIL della Provincia di Lucca, agli sportelli Prometeo3, che è un progetto finanziato dalla Regione Toscana e realizzato da CGIL Toscana, CISL Toscana e UIL Toscana con il supporto di SMILE Toscana, IAL CISL Toscana ed ENFAP Toscana.

A Viareggio lo sportello sarà present presso la sede della CGIL in Piazza Manzoni, 5 davanti al municipio i giorni dal Lunedì al Mercoledì il pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00. Preferibile venire su appuntamento contattando il dott. Giovanni Rossi Cell. 3488876420 o contattando il centrlaino della CGIL di Viareggio al numero .

No comments

*

“I miei 4 mesi al San Camillo”

FORTE DEI MARMI – “E’ proprio vero. E’ nella tragedia che si conoscono i sentimenti più veri, belli e intensi. Apprezzi il valore dell’amicizia, intesa ...