Ambiente, Del Ghingaro: “Mare, spiagge, pinete e lago, sicuri, si cambia”

0

VIAREGGIO – “La tutela dell’Ambiente è e deve essere una priorità del programma di governo per Viareggio e Torre del Lago. E’ con molta preoccupazione, quindi, che seguo le vicende politiche del Piano Paesaggistico in discussione nella Commissione Territorio e Ambiente della Regione riguardo le modifiche che si intendono apportare al piano paesaggistico della Toscana”. E’ Giorgio Del Ghingaro ad affermarlo: ” Mi riferisco, in particolare, alla possibilità che la nostra magnifica costa e, soprattutto le sue spiagge incontaminate, possano essere oggetto di interventi di costruzione e cementificazione – aggiunge -: ” Per quanto ci riguarda, in ogni caso, e qualsiasi siano le decisioni prese a Firenze, la salvaguardia del territorio e delle sue bellezze naturali è una necessità dalla quale non è possibile prescindere e sarebbe un errore spaventoso anche solo pensare di intervenire con costruzioni o strade, ad esempio, sulla spiaggia tra Viareggio e Torre del Lago devastando un bene naturale preziosissimo che è rimasto inalterato fino ad oggi superando anche epoche in cui non esisteva la sensibilità ambientale odierna e si è costruito in maniera selvaggia e indiscriminata. Viareggio e Torre del Lago hanno resistito allo scempio e adesso è il momento di avviare una nuova politica ambientale tutta tesa non solo a difendere ma anche a valorizzare la natura, anche per poter sviluppare un nuovo tipo di turismo che vada ad aggiungersi a quello tradizionale e che comprende le strutture balneari. Spiagge libere da salvaguardare, incrementare, promuovere e servire con mezzi che permettano a tutti di raggiungerle a cominciare da una nuova viabilità ciclabile che interessi tutto il territorio del comune: questo l’obiettivo che dobbiamo e vogliamo darci in sinergia con i cittadini e con le categorie economiche tutte, a cominciare dagli stessi balneari, per dare un nuovo sviluppo turistico a Viareggio e a Torre del Lago che promuova e assecondi il desiderio di vacanze immerse nella natura e che negli anni si è sviluppato ed è diventato una fetta formidabile del turismo marino italiano, europeo e nordamericano. Accanto alle strepitose spiagge viareggine e torrellaghesi, le pinete, anche esse da ripulire, rendere vivibili e trasformare in mete turistiche e di godimento del verde, della rara flora e della fauna esistente, in collaborazione e con la necessaria guida del Parco Migliarino San Rossore per ciò che riguarda la Pineta di Levante. Per la Pineta di Ponente invece va assunta e ampliata la politica iniziata dai volontari per far vivere ad ogni ora la pineta ripulendola così – potremmo dire ‘naturalmente’ – dallo spaccio e dalla paura che ormai da anni la stanno inquinando e strappando ai viareggini. Senza ovviamente sottovalutare il ruolo fondamentale che dovranno svolgere l’amministrazione comunale con la polizia urbana e le forze dell’ordine in quell’area, per riconsegnarla alla cittadinanza pulita, in ordine e sicura. Identica attenzione andrà posta al Lago di Massaciuccoli, oggi inquinato e per molti troppi versi trascurato. Una sicura sinergia di forze dovrà essere attuata in modo che le molte autorità che oggi ne sono responsabili (i diversi comuni, il parco, l’autorità di bacino ecc) formino una squadra di governo del lago in grado di prendere decisioni e di attuarle in tempi ragionevoli. La maggior parte di queste cose non potrà essere fatta da un giorno all’altro, ma fondamentale è che da subito la nuova amministrazione se ne faccia carico facendo dell’Ambiente, come è nostra dichiarata intenzione, uno dei punti cardine della nostra azione di governo. E anche per ciò che riguarda mare, spiagge, pinete e lago, sicuri, si cambia!”

No comments

*