Anche Rifondazione Comunista aderisce allo sciopero della Fiom

VIAREGGIO – Rifondazione Comunista della Versilia aderisce allo sciopero indetto dalla Fiom-Cgil per la giornata di venerdi 10 ottobre, presso il cantiere navale Benetti di Viareggio. “Una iniziativa necessaria – afferma Mario Navari – per contrastare le proposte inaccettabili approvate dal governo Renzi: Jobs act, politiche di austerità, cassa integrazione, precarietà, utilizzo telecamere, smantellamento dell’ Art. 18.  Troviamo scandaloso che per facilitare le assunzioni si proponga di dare libertà di licenziare. Un continuo attacco al mondo del lavoro che rischia di mettere la “giustizia italiana” fuori dai cancelli delle aziende. Contrariamente ai principi e ai valori di un soggetto che continua a definirsi di sinistra, gli “Onorevoli” del Pd hanno deciso con tale scelta di voltare le spalle ai lavoratori, insieme alle destre. Per tale ragioni parteciperemo al presidio organizzato dal sindacato metalmeccanico per la tutela dei diritti, della dignità e della libertà. Sperando, inoltre, che tali iniziative possano avviare un processo reale di aggregazione per costruire una sinistra che sappia essere punto di riferimento credibile per il mondo del lavoro”.

Lascia un commento