Ancora tallio nell’acqua di Pietrasanta: vietato bere

0

PIETRASANTA  – I  risultati delle analisi di GAIA spa e di ASL richieste dal Comune di Pietrasanta hanno  confermato  nel primo pomeriggio la presenza di tallio nella rete distributiva del Centro di Pietrasanta in concentrazioni superiori ai minimi raccomandati.

L’Amministrazione Comunale ha  immediatamente invitato tramite FB, il sito web e altoparlanti  i cittadini dell’area interessata a non bere l’acqua dell’acquedotto e a non utilizzarla per scopi alimentari (lavaggio e preparazione alimenti e cibi). L’acqua può essere invece utilizzata per l’igiene personale.

La popolazione è stata anche invitata a seguire sui media del Comune l’evolversi della situazione. E’ stata predisposta  l’ apposita ordinanza a tutela della salute pubblica e l’amministrazione sta organizzando con GAIA  il rifornimento idrico di acqua potabile tramite cisterne e gli interventi immediati che il gestore dell’acquedotto dovrà mettere  in atto per bonificare la rete e ripristinare l’erogazione.

L’Amministrazione Comunale ha richiesto  a GAIA una dettagliata relazione che spieghi le cause della presenza del tallio nella zona interessata, che dovrà essere precisamente delimitata

LE STRADE INTERESSATE DAL DIVIETO DI UTILIZZO ACQUA PER SCOPI POTABILI ED ALIMENTARI A PIETRASANTA

GAIA spa ha comunicato al Comune di Pietrasanta l’area interessata dal divieto di utilizzo dell’acqua per scopi potabili ed alimentari. Si tratta della zona delimitata da Piazza Statuto, via del  Crocialetto fino all’ Aurelia, via Aurelia fino via Santini, via Santini, tratto di via Sauro fino a v. Garibaldi, via Garibaldi, via Provinciale Sarzanese fino al cimitero, via Capezzano Monte fino al serbatoio Monte Regoli, via della Fonda, via Santa Maria e tutto il Centro Storico. Si tratta di una delimitazione assolutamente prudenziale. Al di là di questa area non vi è alcun problema per l’utilizzo dell’acqua per tutti gli scopi.

Questa la nota di Gaia:

risultati di oggi delle analisi di GAIA S.p.A. hanno confermato la presenza di tallio nella rete distributiva del Centro di Pietrasanta in misura superiore rispetto ai minimi raccomandati.

Come comunicato dal Comune di Pietrasanta l’area interessata dal divieto di utilizzo dell’acqua per scopi potabili ed alimentare è la seguente:

zona da Piazza Statuto, via del Crocialetto fino all’ Aurelia, via Aurelia fino via Santini, via Santini, tratto di via Nazario Sauro fino a via Garibaldi, poi via Garibaldi, via Sarzanese fino al cimitero, via Capezzano Monte fino al serbatoio Monte Regoli, via della Fonda, via Santa Maria e tutto il Centro Storico.

Attualmente l’acqua nell’area specificata può essere utilizzata per l’igiene personale, ma, in via precauzionale, non può essere utilizzata per scopi alimentari (né per bere né per il lavaggio e la preparazione di alimenti e cibi).

L’area della non potabilità è stata individuata e circoscritta dal Gestore GAIA S.p.A. effettuando un’analisi a campione sulla rete idrica interessata dalle fonti di approvvigionamento dove è stato riscontrato il parametro anomalo. Le aree escluse non sono a rischio perchè appartengono ad altre reti.

Il Gestore ha individuato come causa del valore anomalo nell’acqua, i depositi di tallio presenti in una condotta adduttrice che collega la Sorgente Moresco in Valdicastello al Serbatoio Monteregoli. Le sorgenti appaiono pulite e senza valori fuori limite, mentre si ritiene che la condotta in questione presenti dei depositi che con probabilità hanno causato il problema. Il prossimo obiettivo urgente è la sostituzione di questa condotta, da attuarsi in un tempo stimato di 4 settimane.

GAIA S.p.A. interromperà l’alimentazione della condotta, svuoterà il serbatoio e intraprenderà le opportune azioni di pulizia. Successivamente il serbatoio verrà alimentato dai pozzi della piana di Pietrasanta. Tutte le operazioni verranno monitorate da frequenti analisi e campionamenti, a conferma degli scenari ipotizzati. Purtroppo questi interventi ridurranno del 10-15% il fabbisogno idrico, quindi il Gestore, scusandosi in anticipo per i disagi, invita i cittadini a contenere i consumi nei prossimi giorni.

Già da stasera verranno installate le prime 4 autocisterne per garantire acqua potabile alla cittadinanza, altre 2 verranno collocate entro domani mattina.

La prima viene installata in questi minuti in piazza Statuto, area ex bagni. Le altre verranno posizionate davanti al Mercato coperto, in piazza Sant’Agostino, davanti alla Stazione, davanti al Teatro Comunale e nel park ex ASL. Saranno rifornite con acqua proveniente dai pozzi di Camaiore.

No comments

*