Antonio Ciccone in omaggio a Nerina Simi,la mostra al Cardoso

0

STAZZEMA – Pochi giorni ancora prima dell’attesa inaugurazione della mostra di Antonio Ciccone al Palazzo della Cultura in Cardoso di sabato 13 giugno alle ore 17,30 e che proseguirà per i mesi di giugno, luglio e sino al 30 agosto. Antonio Ciccone è uno dei più importanti pittori viventi e vive e lavora a Firenze, dove si è trasferito dal 1954 per frequentare gli studi d’arte di Pietro Annigoni e di Nerina Simi e la Scuola Libera del Nudo all’Accademia delle Belle Arti. Ciccone ha vissuto tra l’Italia e gli Stati Uniti per molti anni, tenendo più di 175 mostre personali e le sue opere si trovano in musei e collezioni private. È famoso per i suoi ritratti, le composizioni e i paesaggi, con varie tecniche: carboncino, china, olio, acrilico e affresco. Molti di essi, compresi alcuni autoritratti come quello che è l’immagine simbolo della mostra, saranno in esposizione a Cardoso durante questo appuntamento che è davvero una perla nel panorama dell’offerta culturale versiliese di questa estate 2015. Antonio Ciccone ha un rapporto privilegiato con Stazzema in quanto è forse il più famoso degli allievi di Nerina Simi figlia di Filadelfo, di cui frequentò la scuola d’arte agli inizi della sua carriera. Già lo scorso anno Ciccone fu presente con due opere alla fortunata mostra degli allievi di Nerina Simi: quest’anno l’Amministrazione Comunale ha fortemente voluto questa mostra antologica e personale che ospiterà circa 40 opere di Antonio Ciccone con i suoi ritratti di personaggi celebri, ritratti di famiglia, uomini e donne comuni, soggetti religiosi, gatti che sembrano guardare negli occhi chi li osserva, animali che pascolano, colti nel loro quieto vivere, atleti impegnati in un elegante danza e paesaggi.
“Antonio Ciccone”, commentano l’assessore alla cultura Serena Vincenti e il Sindaco di Stazzema, “è un esploratore della natura e dell’anima, un maestro nel cogliere gli attimi dell’esistenza e di fronte alla delicatezza delle sue opere non si può che trattenere il respiro, avvicinandosi con una certa sacralità ad ognuna di esse per scoprire la maestria di questo grande artista, un vero artista. Questa mostra straordinaria, è un occasione per conoscere meglio l’arte di Antonio Ciccone, e per l’Amministrazione l’occasione per proseguire un cammino di valorizzazione culturale del e nel nostro territorio cominciato lo scorso anno con cui vogliamo far tornare l’arte a Stazzema e portare la nostra cultura fuori dai confini della Versilia. Stazzema è stata nel ‘900 un luogo del dibattito culturale a livello nazionale ed internazionale con la presenza di numerosi artisti che si riunirono attorno alla figura di Filadelfo Simi e alla sua scuola ma non solo. Oggi portiamo a Stazzema una mostra creata ad hoc e presentata per la prima volta a e per Stazzema grazie alla cura della figlia, Tiana Ciccone e alla presentazione critica della Dott.ssa Cristina Acidini alle quali va il nostro più sentito ringraziamento. Siamo molto grati al Maestro per aver desiderato esporre le proprie creazioni al Palazzo della Cultura di Cardoso condividendo con i cittadini versiliesi la preziosità delle sue opere che fanno di questo evento uno degli appuntamenti estivi più importanti della Versilia”.

No comments

*