Arma e controlli, un pusher nella rete dei Carabinieri

0

CAMAIORE- I Carabinieri della Compagnia di Viareggio durante la serata di ieri hanno portato a termine un servizio straordinario di controllo del territorio nel Comune di Camaiore, finalizzato al contrasto del fenomeno della microcriminalità e alla prevenzione dei reati contro il patrimonio e alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti. Sulle strade principali e periferiche sono state impiegate 6 pattuglie che hanno monitorato il centro cittadino e le frazioni più isolate eseguendo numerosi posti di controllo durante i quali sono state identificate 38 persone e controllate 25 auto. In tale contesto una pattuglia del Comando Stazione di Camaiore unitamente ad una di Pietrasanta ha denunciato in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria un cittadino  tunisino, classe 1986, senza fissa dimora, nullafacente, con diversi precedenti penali, poiché ritenuto responsabile del reato  di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare il cittadino extracomunitario veniva sorpreso mentre cedeva una dose di stupefacente ad un soggetto che alla vista dei militari riusciva a darsi alla fuga. Il cittadino tunisino invece veniva prontamente bloccato e a seguito di perquisizione veniva trovato in possesso di una dose di cocaina, una dose di eroina e di 250 euro in contanti, verosimilmente provento dell’attività di spaccio. La droga ed il denaro sono stati sottoposti a sequestro. Nell’ambito del servizio inoltre i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Lucca hanno proceduto ad irrogare una sanzione amministrativa di 6000 euro e a sospendere l’attività imprenditoriale di un bar gestito da un soggetto di nazionalità Cinese in quanto uno dei due dipendenti è risultato in nero.

Alle 8 di questa mattina i militari dell’Arna sono infine intervenuti con i Vigili del Fuoco a Querceta per un incendio ad una canna fumaria. Le tre persone nell’abitazione, fortunatamente, stanno tutte bene.

No comments

*