Armi e munizioni, arrestato a Massarosa

0

MASSAROSA – Durante la serata di ieri a Massarosa, a seguito di una mirata attività investigativa, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Viareggio hanno tratto in arresto in flagranza di reato  Marco Brocchini, classe 1968, impiegato, incensurato, poiché ritenuto responsabile dei reati di detenzione abusiva di armi e munizioni ed alterazione di arma comune da sparo.

Nella circostanza i Carabinieri hanno eseguito una minuziosa perquisizione presso l’abitazione del Brocchini ove venivano rinvenute le seguenti armi e munizioni abusivamente detenute:
– un fucile da caccia monocanna, marca T.K., cal. 12, modificato e munito di silenziatore artigianale, funzionante;
– un fucile da caccia monocanna, senza marca, cal. 20, con matricola abrasa, funzionante;
– una carabina ad aria compressa marca diana,m, cal. 4,5, funzionante;
– 828 cartucce da caccia complessive (calibro 12, 16, 20, 28, e 32), detenute in eccesso rispetto al numero massimo consentito.
Le armi e le munizioni venivano immediatamente poste sotto sequestro mentre l’uomo è stato condotto in caserma e, terminate le formalità di rito, trasferito presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari ove ha atteso l’udienza di convalida che si è tenuta questa mattina presso il Tribunale di Lucca. A conclusione dell’udienza l’arresto è stato convalidato e il predetto, a seguito di patteggiamento, è stato condannato alla pena di un anno e otto mesi con pena sospesa.
Sono inoltre in corso accertamenti in merito alle armi regolarmente detenute dal Brocchini che è titolare di regolare licenza di porto di fucile per uso di caccia. Le armi in questione sono al momento state ritirate ed anch’esse poste sotto sequestro.

No comments

*