Arresto lampo, preso il rapinatore della turista olandese: immediata la risposta della Polizia

0

VIAREGGIO – Il fatto accade nel pomeriggio di ieri, al quartiere Ex Campo d’Aviazione, dove una turista olandese si trova seduta su una panchina nel piccolo parco di piazza Motroni a Viareggio, nei pressi di un supermercato Conad.

La donna vede avvicinarsi un giovane di chiara nazionalità nord africana che, parlandole in lingua inglese, le mostra un involucro di cartone e facendole credere che all’interno vi è un coltello, la minaccia e le intima di consegnargli il cellulare.

La risposta negativa della malcapitata scatena l’ira dello straniero che le sferra un violento ceffone alla testa, si impossessa della borsetta e si da a precipitosa fuga in direzione della pineta di ponente.

La vittima si reca di corsa presso il campeggio dove soggiorna,  racconta l’accaduto all’addetta alla reception che chiama immediatamente il 113.

La volante si precipita sul posto e acquisisce le prime e fondamentali notizie sull’accaduto.

Sulla scorta di tali informazioni cominciano le ricerche a tappeto e inizia la caccia al delinquente.

L’esperienza dei poliziotti del Commissariato di Viareggio e la loro conoscenza del territorio permettono di delimitare il raggio delle ricerche ad alcuni punti all’interno della pineta di levante. L’intuizione investigativa e la velocità d’azione danno subito i risultati sperati: l’uomo viene individuato nei pressi dello Stadio dei Pini.

Tenta una vana fuga ma viene raggiunto e fermato, tenta di divincolarsi opponendo attiva resistenza all’arresto, scalcia e spintona gli agenti che con non poca difficoltà lo bloccano ed ammanettano.

Condotto in Commissariato viene sottoposto a fotosegnalamento ed identificato pe r Ali Khaouraouir, trentenne tunisino, irregolare e senza fissa dimora sul territorio nazionale.

A suo carico risultano oltre 10 alias e precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, reati inerenti gli stupefacenti e le norme sul soggiorno degli stranieri.

La vittima, dopo essere stata medicata al pronto soccorso dell’ospedale Versilia e dimessa con prognosi di 3 giorni per contusione facciale, giunge in Commissariato ove, a seguito di individuazione fotografica, riconosce in termini di assoluta certezza il suo aggressore.

Nella mattinata odierna lo straniero è stato processato con rito direttissimo presso il Tribunale di Lucca.

“Si moltiplicano gli atti delinquenziali che diventano sempre piu’ frequenti e sfacciati, nessun quartiere escluso. Una turista olandese e’ stata scippata al Campo d’aviazione a Viareggio. Un caso fra tanti, ma mi domando: che ricordo avra’ della Versilia? – commenta la senatrice del Pd Manuela Granaiola -: Oltre i casi specifici, mi sembra evidente che l’unica possibilita’ per controllare meglio il territorio con le risorse umane e strumentali disponibili sia quella di una piu’ forte collaborazione tra i diversi soggetti che, a diverso titolo, amministrano la versilia. Sicurezza, controllo del territorio e programmazione degli interventi strutturali potrebbero rappresentare un primo terreno di confronto per avviare una fattiva integrazione di governo della Versilia, mentre mi pare chiaro che – senza partire dalle cose concrete – un’astratta discussione sull’unione dei comuni, del comune
unico o altre forme di ingegneria istituzionale servono a poco”.

No comments

*