Arrivano i croceristi, la simulazione in Porto

0

VIAREGGIO – Da tempo Capitaneria di Porto ed Autorità Portuale Regionale di Viareggio, in collaborazione con gli altri Enti a vario titolo preposti, stanno affrontando la tematica della “sicurezza degli impianti portuali”, visto anche l’interesse mostrato da alcune locali agenzie marittime di far approdare navi da crociera nella rada portuale.

Come si ricorderà, nell’estate 2015 la compagnia armatoriale Hapag Lloyd Cruise aveva manifestato l’intenzione di inserire Viareggio quale sosta intermedia tra Portofino e Civitavecchia, facendo sbarcare i passeggeri con i tender di bordo.

Dopo un articolato iter amministrativo, nel mese di maggio 2016 l’infrastruttura portuale è stata formalmente certificata dall’Autorità Marittima per gli aspetti di “maritime security” (ai sensi del regolamento comunitario 725/2004), ovvero è stata elaborata la “valutazione di sicurezza” della banchina prescelta (tratto di sponda Nord del Canale Burlamacca, all’altezza di Piazza Viani).

Successivamente, il Comitato di Sicurezza Portuale (composto dalle Forze di Polizia e dell’Ordine provinciali e dall’Ufficio delle Dogane) ha concordato i contenuti del nuovo Piano di Sicurezza, sottoponendolo al visto di congruità del Prefetto di Lucca.

A fine anno 2016, infine, il Comandante della Capitaneria di porto Davide Oddone ha definitivamente approvato il piano di security del Canale Burlamacca, affidandone la responsabilità dell’implementazione al Cap. Ettore Fiaschi, nominato dall’Autorità Portuale regionale Port Facility Security Officer.

Attualmente il tratto terminale della sponda nord del Canale risulta quindi “certificato” per l’approdo dei tender delle navi da crociera ed identificato a livello internazionale con la sigla ITVIA-0001 ed è inserito nel database “GISIS” gestito dall’International Maritime Organization.

Nella mattinata odierna si è svolta la prima esercitazione addestrativa organizzata dal personale responsabile della Port Facility (infrastruttura portuale), per testare le procedure contenute nel Piano di sicurezza. Per la data del 22 maggio 2017 è previsto, infatti, l’arrivo della prima nave da crociera che sosterà nella rada del porto di Viareggio per un giorno intero. In quell’occasione, saranno quindi implementate tutte le misure per consentire lo sbarco in sicurezza dei crocieristi mediante i tender di bordo, sul tratto del Canale Burlamacca attualmente certificato.

Il responsabile dell’infrastruttura portuale, Cap. Ettore Fiaschi, ha ritenuto opportuno verificare in anticipo le procedure, coinvolgendo tutte le Autorità competenti, tra le quali la Capitaneria di Porto di Viareggio, l’Ufficio delle Dogane, la Polizia di frontiera del locale Commissariato di PS e la Polizia Municipale. Hanno partecipato attivamente anche i referenti operativi locali della port facility, appartenenti alle agenzie marittime De Felice e Superyacht service di Viareggio, appositamente formati in materia di Port security

No comments

*

Mobilità al Secco, novità in arrivo

LIDO DI CAMAIORE – Il Sindaco di Camaiore, Alessandro Del Dotto, l’Assessore alla mobilità, Simone Leo e l’Amministrazione comunale tutta, alla luce di un fatto ...