Ascom: “Occorre equilibrio tra le varie forme di commercio”

0

VIAREGGIO – Il delicato equilibrio tra le diverse tipologie di commercio in città, tanto più in un momento di crisi economica come l’attuale, secondo Ascom, è un obiettivo tanto difficile, quanto indispensabile, da raggiungere.

“Le diverse forme di distribuzione – si legge nella nota –  tra loro complementari se convivono nelle adeguate proporzioni, caratterizzano i diversi luoghi del commercio cittadino: ognuno di essi ha una propria storia, tradizione e funzione, che deve essere mantenuta e protetta da richieste disparate e “mercanteggi” vari. Per questo motivo, sentite le aziende del territorio, ASCOM Viareggio porta la voce complessivamente contraria ad allungamenti orari e giornate straordinarie del mercato ambulante, e la forte richiesta di una globale rivisitazione dell’attuale piano del commercio, per la quale siamo da sempre a disposizione. La città è popolata da centinaia di piccoli esercizi di vicinato che assolvono, tra mille difficoltà, una funzione basilare di presidio sociale e commerciale, di servizi al cittadino e di lotta al degrado, e che devono essere incentivati dall’amministrazione pubblica. L’esempio di Piazza Cavour, individuata dal Comune come “mercato di interesse storico, artistico e culturale”, è solo il primo dei tanti centri commerciali naturali che, di fatto, popolano la nostra Città e che chiedono – da anni – l’attenzione del Comune in tema ad esempio di decoro, lavori pubblici, sicurezza e parcheggi. Non servono mercati straordinari, serve più buon senso e attenzione nell’ordinaria amministrazione delle vie e delle piazze del commercio cittadino, restituendo alle aziende che vi operano, ogni giorno dell’anno, la possibilità di sopravvivere”.

 

No comments

*