Asili Nido, Romeo incontra le organizzazioni sindacali

0

VIAREGGIO – Si è svolto oggi in Comune un incontro tra il Commissario Straordinario Valerio Massimo Romeo accompagnato dal Segretario Comunale Luca Lazzarini, dal Dirigente alla Pubblica Istruzione Franco Allegretti e dal Direttore Generale di A.S.P. Marco Franciosi con le seguenti Organizzazioni Sindacali: C.G.I.L. F.P. Marco Morbidelli, C.G.I.L. F.P. Karima Sanna, C.I.S.L. F.P. Massimo Petrucci, U.I.L. F.P.L. Marco Battistini. L’incontro ha avuto come tema la riorganizzazione degli asili nido e dei servizi ausiliari delle scuole dell’infanzia oggetto della Delibera Commissariale n. 44 del 31/12/2014. Il Commissario Straordinario dopo aver riferito alle organizzazioni sindacali che il contratto con la Cooperativa Primavera è scaduto il 31/12/2014 – non senza manifestare perplessità in relazione alla data di scadenza tenuto conto dell’ovvia necessità di garantire la continuità degli asili nido – ha illustrato alle Organizzazioni Sindacali il progetto afferente al servizio demandato all’A.S.P.. Le Organizzazioni Sindacali hanno condiviso il progetto in un contesto di opportuna azione informativa ai rappresentanti delle parti sociali prendendo atto con favore che il passaggio all’A.S.P. determina la possibilità di garantire la continuità didattica degli asili nido anche – rafforzata dalla compresenza di educatrici già presenti nel progetto A.S.P. – la dove ritenuto necessario dal coordinamento pedagogico. Si evidenzia che nell’accordo è stato stabilito che, per le eventuali sostituzioni del personale educativo che si rendano necessarie, l’A.S.P. attingerà da apposita graduatoria del personale in esubero non ancora collocato. Il Commissario Straordinario ha poi ricevuto i rappresentanti del Comitato Viareggio Unita per il Diritto all’Istruzione i quali hanno apprezzato l’impegno profuso dal Commissario per evitare la chiusura al 31/12/2014 come era prevista nella convenzione della precedente Amministrazione e la continuità didattica degli asili nido fino a giugno 2015.

“Questo pomeriggio – scrivono in una nota i rappresentanti del comitato Viareggio Unita per il Diritto all’Istruzione – siamo stati convocati dal Commissario Prefettizio Valerio Massimo Romeo che, alla presenza del dirigente Arch. Allegretti e del direttore di ASP Dr.Franciosi, ha voluto sottolineare come il nuovo piano di riassetto della gestione dei nidi d’infanzia comunali, affidato dal 1/01/2015 all’Azienda Speciale Pluriservizi, abbia permesso la riapertura delle strutture dalla data odierna e il mantenimento dei medesimi servizi almeno fino al 30 giugno 2015. I rappresentanti del VUDI hanno trovato il Commissario Romeo amareggiato per le pesanti critiche mosse sulla stampa da parte di alcune formazioni politiche nei confronti del lavoro svolto. Il comitato Viareggio Unita per il Diritto all’Istruzione tiene a ribadire, ancora una volta, come il comitato dei genitori sia un movimento spontaneo di cittadini privo di connotazione e colore politico e come troppe volte, molte forze politiche cittadine abbiano cercato di strumentalizzarne la protesta. Come già affermato ci dichiariamo soddisfatti che il servizio asili nido si sia potuto mantenere (nonostante la scadenza al 31/12/14 del contratto con la Cooperativa Primavera e l’impossibilità del Comune a sottoscrivere proroghe o nuovi appalti per la condizione di dissesto). Detto questo, ci riserviamo di verificare i termini precisi del nuovo piano di riassetto del servizio in occasione delle riunioni che il Dr.Franciosi ha detto verranno effettuate, a partire dal 12 gennaio, presso tutte le strutture e che coinvolgeranno genitori, educatori e referenti del servizio (Dr.sse Levantino, Tori e Mori). Prendiamo atto, sempre per voce del Dr.Franciosi e del Commissario Romeo, che il nuovo piano riporta il servizio entro i parametri di sostenibilità economica, riducendone di 285.000€ i costi e riportando gli importi complessivi alla situazione del 2013. C’è inoltre stato comunicato che ASP, come più volte richiesto dal Comitato, ha avviato in questi giorni un lavoro di revisione delle fasce ISEE di cui speriamo avere quanto prima gli esiti. I rappresentanti del VUDI hanno nuovamente sottolineato con forza, anche al nuovo gestore ASP, la necessità di instaurare un rapporto di comunicazione diretta e costruttiva con le famiglie per affrontare al meglio questo difficile momento in cui versa la città. Il Comitato manifesta preoccupazione perché, nonostante l’impegno economico del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi per coprire i costi relativi al secondo semestre scolastico assicurato ai genitori in occasione dell’incontro con i rappresentanti del Comitato a Firenze lo scorso novembre, ci è stato ribadito che il servizio resta ad oggi garantito solo fino al 30/06/2015 e che spetterà alla prossima amministrazione trovare le soluzioni idonee a mantenere l’apertura dei nidi”.

No comments

*