Asl 12, investimenti per 2 milioni di euro. Cosa cambia per le ricette

0

LIDO DI CAMAIORE – Sono stati presentati questa mattina dal Direttore Generale della Ausl12 di Viareggio Brunero Baldacchini, dal Direttore Amministrativo Paolo Torrico e dal Presidente della Conferenza dei Sindaci della Versilia Ettore Neri, investimenti per circa 2 milioni di euro.

EX COLONIA LAVENO

E’ stato pubblicato l’avviso (allegato) per la vendita della ex Colonia Laveno, che si trova sul Viale Apua a Pietrasanta, con un prezzo a base d’asta di 2.945.000 euro. Le offerte per la struttura, destinata ad un uso turistico – alberghiero, dovranno essere presentate entro le 12.00 del 7 ottobre prossimo.

EX DISTRETTO DI QUERCETA

Considerando che sul territorio è attiva la nuova Casa della Salute, gestita dalla Croce Bianca, la Ausl12 ha deciso di attivare una procedura per il cambio di destinazione dello stabile che ospitava l’ex distretto per poi procedere alla sua alienazione entro fine anno.

CASA DELLA SALUTE DI MASSAROSA

Entro fine settembre dovrebbero essere aggiudicati i lavori per la costruzione della Casa della Salute a Massarosa. Un’operazione che prevede la costruzione di una nuova e moderna struttura per un importo massimo, a base d’asta, di 1.650.000 euro, comprensivo della permuta dell’attuale distretto il cui valore è stato fissato in circa 400.000 euro.

CESER VIAREGGIO

Conclusa la gara per i lavori di ristrutturazione del Ceser, in via Comparini a Viareggio, per un importo di circa 230.000 euro.

CASA DELLA SALUTE DI PIETRASANTA

Previsto un intervento di circa 26.000 euro per l’ampliamento degli ambulatori che si trovano all’interno della Casa della Salute di Pietrasanta.

CASA DELLA SALUTE DI SERAVEZZA

Grazie ad una donazione di 15.000 euro della Banca della Versilia Lunigiana e Garfagnana sarà possibile ristrutturare la cappella dell’ottocento, dedicata a San Ranieri, che si trova all’interno dell’ex ospedale Campana.

Le somme che saranno ricavate da queste operazioni verranno destinate ad interventi di ristrutturazione della Casa della Salute di Viareggio (ex ospedale Tabarracci) e del presidio distrettuale di Camaiore.

OCCHIO ALLA RICETTA

Dal 1 ottobre 2014 cessa l’autocertificazione sulla singola ricetta

COSA CAMBIA

Dal 1 ottobre non sarà più possibile autocertificare la propria fascia di reddito sulla singola ricetta, nè in farmacia nè presso gli ambulatori aziendali. Con il passaggio alla ricetta elettronica la posizione economica riportata sulla ricetta è ricavata direttamente dalla banca dati dell’Agenzia delle Entrate e dell’INPS e i dati indicati in ricetta non possono essere modificati.

COSA FARE

Occorre verificare la correttezza della posizione economica presso la propria Azienda sanitaria, on line sul sito della Regione Toscana, ai Totem “Punto Sì” o direttamente sulla ricetta. Se il codice della fascia economica è corretto non si deve fare niente. Se il codice non è presente o non è corretto dovrà essere fatta l’autocertificazione. E’ giusto che il codice non sia presente solo se la fascia economica è superiore a 100.000 euro. Dal 1 ottobre 2014, quindi, se sulla ricetta non sarà presente nessun codice, si dovrà pagare il ticket corrispondente al massimo importo.

AUTOCERTIFICAZIONE

Si può autocertificare la propria fascia economica con la Carta Sanitaria Elettronica attivata, direttamente online su www.regione.toscana.it/servizi-online, oppure ai totem “Punto Si”, oppure agli sportelli della Azienda Usl. La tessera sanitaria si può attivare presso la Asl o in farmacia.

No comments

*