Aule inagibili alla Ienco, la preside scrive a Romeo: “Nessun intervento”

0

VIAREGGIO – “Aule sgomberate e secchi per raccogliere l’acqua che viene dal soffitto, anche quando non piove tanto è impregnata la struttura. Simonetta Marchetto, rappresentante di classe e membro della lista civica Viva Viareggio Viva, ha verificato di persona la situazione della scuola media “Jenco” e raccolto lo sfogo della dirigente scolastica, Barbara Caterini”. La denuncia arriva da Simona Marchetto, della lista civica Viva Viareggio Viva:

“Il problema dell’infiltrazione dell’acqua dal tetto dell’edificio risale addirittura al 2013. La preside mostra l’ultima posta certificata inviata in data di ieri al commissario prefettizio, Valerio Massimo Romeo e al dirigente all’istruzione (“che cambia identità molto spesso”), alla responsabile delle manutenzioni straordinarie, Marta Gentile, nella quale esprime tutta la sua preoccupazione per la situazione dell’edificio che si aggrava di giorno in giorno. “Nonostante i sopralluoghi dei tecnici- afferma la preside- la risposta rimane la stessa: non ci sono fondi per intervenire. Nel 2013 l’intervento veniva stimato con una spesa di 8 mila euro, ed interessava solo il secondo piano dell’edificio, oggi sicuramente la riparazione da fare è più ampia e dunque la spesa sarà molto più elevata”. Ormai infatti piove anche nel piano terra della scuola. La classe I C è già stata evacuata per motivi di sicurezza e nonostante che non piova da alcuni giorni, il muro butta fuori costantemente acqua da riempire vari secchi ogni mattina.
“Abbiamo a cuore la sicurezza e la salute dei bambini – afferma la dirigente scolastica- nonché del personale docente e Ata che lavora nell’istituto, costretti a respirare quotidianamente spore di muffe non certo salutari”. La segnalazione di ieri era la quinta che la dirigente scolastica Caterini inviava al Comune e in questa intimava ufficialmente ad intervenire, evidenziando le responsabilità contabili, amministrative e penali: se entro trenta giorni non inizieranno i lavori, la preside invierà la documentazione alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti.
L’intervento dei vigili del fuoco potrebbe provocare la chiusura della scuola, con notevoli disagi per famiglie e ragazzi. Neppure gli articoli sui quotidiani o le riprese delle Tv locali hanno avuto alcuno effetto. Simonetta Marchetto, sia come mamma che a nome della lista civica VVV, ha deciso di evidenziare di nuovo il problema e di impegnarsi personalmente perché si trovi una soluzione rapida: “ Sappiamo che i problemi di edilizia scolastica sono presenti anche in altri edifici scolastici- afferma- ma qui siamo di fronte ad una vera e propria emergenza, aggravata , probabilmente , dalla mancanza di intervento negli anni precedenti”.

No comments

*