Baldini: “E’ stata persa la credibilità”

0

VIAREGGIO  – “Torno a ribadire – lo sto dicendo da parecchio – che a Viareggio non vi è solo una crisi politica ed amministrativa evidente ma anche, ed ancor prima, una crisi istituzionale che è pregiudiziale ad ogni altra questione”

Parole, queste, del capogruppo consiliare del Movimento Cittadini Viareggio e Torre del Lago, avvocato Massimiliano Baldini.

“Al vulnus istituzionale già aperto dall’attuale Vice-Sindaco Chiara Romanini che, quando ricopriva il ruolo di Presidente del Consiglio non consegnò ai colleghi documentazione inerente il bilancio in prossimità del voto sugli equilibri contabili e per il quale è già pendente mozione di sfiducia alla medesima – prosegue Baldini – si è aggiunta la violazione delle regole del Consiglio Comunale consumatasi vergognosamente mercoledì scorso alla presenza di un responsabile Presidente del Consiglio, facente funzioni perchè il titolare è in vacanza al mare, e di un Segretario Comunale, tale Antonio Salonia, che, mai presentatoci da nessuno, prima si è chiuso nella stanza del Sindaco per parecchi minuti successivi all’ora fissata per l’inizio dell’assise e, dopo, è piombato a “gamba tesa nell’arena”, guardandosi bene dal garantire l’applicazione delle regole dell’assemblea ed, anzi, nelle pause della mattinata, finendo per partecipare, con evidente spirito di parte, all’animatissima discussione politica in essere.
Un’atteggiamento padronale, quello del Direttore Generale, che trova conferma nella inaudita decisione di consegnare l’analisi della situazione di Viareggio ad altri colleghi Segretari Comunali e Ragionieri Capi, da lui scelti così si dice, quando vi è già la chiarissima posizione espressa “mille volte” da chi ricopre i ruoli  legittimi per farlo, il nostro Ragioniere Capo ed il nostro Collegio dei Revisori dei Conti. Organi, dopo l’iniziativa di tale Salonia, visibilmente messi in difficoltà anch’essi come, a quanto mi risulta, lo siano già anche molti altri uffici. Fatti e vicende che impongono, ad avviso di tutta la minoranza, che questo Salonia torni immediatamente da dove è venuto. Sullo sfondo di questo fosco disegno, al quale si aggiunge la necessità sempre più urgente che il dissesto sia pronunciato senza ulteriore indugio, si anima la crisi politico-amministrativa della Giunta Betti rimasta senza maggioranza anche mercoledì scorso. Il Sindaco Betti, complici altresì le ulteriori pantomime “mi dimetto, non mi dimetto”, ha perso ogni e qualsiasi credibilità. La stessa credibilità la sta ora perdendo anche il PD che si presta al gioco del Sindaco, lasciando irresponsabilmente la città senza una guida.
La legge è chiara, fino a quando il Sindaco non si dimette marcando una chiara discontinuità con quando accaduto fino ad oggi e ripristinando un minimo quadro di garanzia delle regole che sovrintendono i lavori del Consiglio Comunale, la dignità dei Consiglieri ed i rapporti fra le compagini consiliari di maggioranza ed opposizione, non vi saranno i presupposti istituzionali per alcun dialogo. Solo dopo, chi vorrà, potrà valutare eventuali scenari di alleanza con questo primo cittadino ai quali il Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago Puccini non è minimamente interessato”.

No comments

*

Ruba alla Coin, in manette la ladra

PISA – Una pattuglia dell’Ufficio Volanti, nel corso dell’ordinario servizio di controllo del territorio, alle ore 12.30 circa, si trovava a transitare in Corso Italia. ...