Baldini: “Il Pd metta fine a questa farsa”

0

VIAREGGIO – La situazione politica cittadina sta precipitando, ormai un pò tutti – oppositori, alleati, riferimenti non schierati di diversa provenienza – chiedono a gran voce che il Sindaco si dimetta.
“Anche la voce autorevole – spiega Massimiliano Baldini, capogruppo consiliare del Movimento Cittadini Viareggio e Torre del Lago –  della Senatrice Manuela Granaiola, parlamentare PD di riferimento della Versilia, è tornata a ribadire la necessità che Betti “stacchi la spina” !
L’Amministrazione, da mercoledì, è nel caos più assoluto, priva di una guida reale e di una compagine politica che la sostenga.
Molti parlano ma, nel concreto, nessuno difende più questo Sindaco che ha perso ogni e qualsiasi credibilità e, giorno dopo giorno, ora dopo ora, nel resistere attaccato alla poltrona, perde la propria stessa dignità.
Lui stesso balbetta annunci di comunicati che scrive ma poi rinuncia a firmare, rivedendoli, modificandoli, scegliendo invece di parlare per poi tornare sui propri passi e non dire niente o abbozzare decisioni che subito dopo non assume o rimanda ad altro momento.
Gli Assessori sono “cucci”, girottolano per le stanze del Comune collegati alle pagine facebook in attesa di sapere se è finita, se andranno via tutti, ognuno sperando in un miracolo che salvi se stesso ed il proprio appannaggio.
Il PD vive la medesima situazione e rischia di fare la stessa fine tirato a picco dall’abbraccio politicamente mortale di questo Sindaco che, attaccato solo alle amicizie del suo cerchio magico/tragico, resiste, resiste, resiste, per non abbandonare “i suoi affetti”, non rendendonsi conto che ogni ora brucia consenso, brucia credibilità sua e del suo partito, brucia voti, incurante del PD, degli alleati, delle alleanze future come degli scenari elettorali che incombono sulla Versilia e sulla Toscana.
Già, perchè questa crisi non è più solo politica ma è divenuta istituzionale quindi generalizzata e coinvolgente.
I documenti sul bilancio non consegnati ai Consiglieri dal Vice-Sindaco Romanini, il Consiglio Comunale fatto in sprezzo delle regole sono vicende che non hanno coloro politico e sono condannate da tutti, dai partiti, dagli uffici, dalle associazioni, dai cittadini.
Non a caso le forze di minoranza, ben cinque ma eterogenee come non mai, sono unite e coese ogni giorno nel denunciare quanto accade ed hanno chiesto l’allontanamento dello sconosciuto Segretario Comunale che è piombato da Livorno.
Quando si violano le regole, quando non si rispettano le Istituzioni, non è più questione di rosso o di nero è una questione di legalità, di dignità, di rispetto dell’avversario che la Giunta Betti, nella sua deriva, ha ormai interamente perduto !
Sullo sfondo di questo cupo spettacolo c’è la città, ormai abbandonata nelle mani ed ai capricci degli ultimi fedelissimi del Sindaco – il portavoce, l’amico del cuore, la mamma, la moglie, la bambinaia – ma schiacciata dai debiti e prossima all’inevitabile pronuncia di dissesto.
Se il PD – come io sono convinto – è un partito che rispetta le Istituzioni e vuole bene a Viareggio ed a Torre del Lago, come alla Versilia, metta fine a questa esperienza e convinca il Sindaco Betti a fare le valigie insieme al riottoso e dannoso parterre de rois”.

No comments

*