Baldini: “La politica si confronti col Tuel e metta da parti manfrine elettorali”

0

Già a partire da lunedì prossimo saranno gli artt. 244 – 269 del Testo Unico sugli Enti Locali, quelli – ahimè – dedicati alle procedure sul dissesto finanziario, a regolare la vita amministrativa del nostro Comune e di conseguenza la vita dei cittadini, delle famiglie, dei lavoratori e delle imprese di Viareggio e di Torre del Lago.
“Limiti alla contrazione di nuovi mutui”, “gestione del bilancio durante la procedura di risanamento”, “attivazione delle entrate proprie”, “rilevazione della massa passiva”, acquisizione e gestione dei mezzi finanziari per il risanamento”, “liquidazione e pagamento della massa passiva”, “servizi pubblici indispensabili”, “rilevazione dei beni patrimoniali disponibili non indispensabili e loro alienazione”, “collocamento in disponibilità del personale eccedente dell’Ente”, saranno termini ed atti con i quali, non senza difficoltà, dovremo confrontarci.
Questa è la priorità urgente che la politica per prima, come le categorie, i sindacati e le associazioni debbono mettere in agenda nell’interesse della città, non certo le eventuali elezioni amministrative del 2015 del tutto secondarie rispetto ai problemi che la gente si troverà davanti
“Per questo motivo, già ieri mattina, ho fatto richiesta formale di incontrare il neo Commissario Prefettizio Valerio Massimo Romeo – spiega Massimiliano Baldini – che vedrò a breve per un primo confronto sul quadro giuridico-finanziario dell’Ente e, di seguito, con la triade ministeriale responsabile dell’applicazione della procedura di dissesto. E’ stato questo il tema centrale sul quale si è concentrato il confronto organizzato dal Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago Puccini, svoltosi ieri presso la Circoscrizione Marco Polo, e durante il quale sono intervenuti numerosi cittadini, rappresentanti politici ed ex amministratori  sia di Viareggio che di Torre del Lago, nonchè tanti rappresentanti di quelle categorie economiche davvero preoccupate per le sorti di tante aziende e di tanti posti di lavoro. Voglio ringraziare particolarmente per i loro interventi Elisabetta Bellotti per gli Albergatori, Federico La Ferla per il Consorzio della Passeggiata, Piero Bertolani di ConfCommercio, Francesco Lemmi di Ascom, Carmelo Donzella per il Libero Comitato di Piazza Cavour, tutti comprensibilmente preoccupati,  così come Franca Zappelli, Presidente del “Nuoto Viareggio” anch’essa presente che, con calore e passione, ha rappresentato alla sala la difficilissima situazione della Piscina di Viareggio. E’ necessario far capire ai nuovi organi amministrativi straordinari, per quanto la legge lo renderà possibile, che c’è bisogno non solo di rigore esecutivo ma anche di equilibrio nell’applicazione del Testo Unico perchè al lumicino non c’è solo il bilancio comunale ma anche e sopratutto i bilanci familiari dei viareggini.
Su questo si concentrerà l’intero lavoro del nostro Movimento che, almeno fino a quando non vi sarà una data certa per eventuali future elezioni, intende evitare lo “sgomitio” della solita giostra politica pre-elettorale”.

No comments