Baldini: “Se Betti non vuole dichiarare dissesto, l’opposizione vada alla corte dei conti”

0

Si susseguono le prese di posizione dopo il consiglio comunale di martedi che ha sancito, de facto ma non ancora de iure, vista l’impossibilità, ad oggi, di presentare un bilancio preventivo per il 2014, il dissesto del comune di Viareggio.

A chiedere, a gran voce, la dichiarazione di dissesto, è il consigliere del “Movimento cittadini per Viareggio e per Torre del Lago”, Massimiliano Baldini. “Lo strumentale richiamo al senso di responsabilità e la forzatura emotiva del “bau bau” cfommissario da parte dell’amministrazione era falsa e aveva come unico obiettivo quello di  mantenere le poltrone e gli stipendi che  loro continuano a percepire. All’indomani dell’approvazione del consuntivo 2013, il sindaco continua
a pensare al bilancio preventivo quando tutti, revisori dei conti, Mef e dirigente finanziario gli hanno detto che la situazione giuridico-contabile impone il dissesto.
Ed, ignaro di qualsiasi richiamo alla disastrosa situazione politico e amministrativa della sua maggioranza, mantiene ferma questa giunta comunale impreparata ed ormai priva di sostegno politico”.

Non è bastato Limberti che l’ha scritto chiaramente, Santoro che l’ha scritto chiaramente, l’ispettore del Mef che ha fatto altrettanto, i consiglieri comunali più avveduti della stessa maggioranza che l’hanno chiesto più volte ma niente da fare. “Addirittura – continua Baldini – il vice sindaco Romanini riorganizza gli uffici con piglio autoritario. Non si vergogna a ricoprire ancora il ruolo di Vice-Sindaco dopo quello che ha fatto ? Non lo sa che quando un amministratore pubblico fa certi errori deve andarsene perchè non garantisce più gli strumenti di fiducia istituzionale verso i cittadini e verso i colleghi, presupposti minimi e necessari per sedere su certe poltrone ?. Mi chiedo ancora, quei colleghi di maggioranza – a cominciare da David Zappelli “fulminato sulla via per il Varignano”  che si sono attorcigliati in grandi discorsi e richiamo di valori etici durante l’intero xonsiglio, come fanno a sopportare una presa in giro di questa portata. Cosa aspetta la corte dei conti ad intervenire su una situazione di tale ingovernabilità che rischia di far affondare di più una città già al collasso ?. Se qualcuno vuole propagandare e strumentalizzare ancora il senso di responsabilità pur di continuare a fare i propri interessi politici ed a mantenere lo stipendio, propongo anch’io che sia l’opposizione ad andare a Firenze a manifestare davanti la corte dei conti”.

Lo stesso Alessandro Santini, poco prima, aveva scritto su Facebook: “L’ opposizione prenderà appuntamento quanto prima con i Magistrati contabili della Corte dei Conti e ci faremo spiegare da loro, dato che Betti non l’ha detto perché non lo sa e perché non conosce le sue pratiche, se ora,approvato il bilancio consuntivo, il Comune di Viareggio dovrà subito dichiarare in Consiglio Comunale il “DISSESTO”. Forza Italia chiederà subito la convocazione urgente di un nuovo Consiglio Comunale, che Betti lo voglia o no!”.

No comments

*