Baldini: “Sull’immigrazione non condivido quanto detto da Manzione”

0

VIAREGGIO – “L’emergenza sicurezza continua ad essere un tema centrale per la città di Viareggio e l’ultimo episodio, quello della violenta aggressione al quartiere Marco Polo in zona Don Bosco ( leggi anche:L’intervento dei Carabinieri sventa una rapina ), davvero efferato per modalita’ e contesto, non solo lo dimostra ma non e’ altro che l’ennesimo caso che ormai quotidianamente leggiamo sulla stampa”. Ad affermarlo è l’avvocato Massimiliano Baldini, ex capogruppo consiliare del Movimento Cittadini di Viareggio e Torre del Lago.
“I viareggini ed i torrelaghesi, le famiglie come le attività commerciali, sono ormai costrette a convivere con una situazione di tensione e pericolo costante. La zona del mercato, la pineta di ponente, la stazione sono, di fatto e da tempo, fuori controllo ma anche la Passeggiata e la Piazza D’Azeglio se la passano sempre peggio. Per non parlare di Torre del Lago che, dopo le 20, sembra un territorio spettrale dove uscire fa sentire sulla pelle tutto il disagio di una sicurezza che manca e si vede – aggiunge il legale, da sempre impegnato nella politica.
“Per questo motivo – malgrado la stima per la persona ed il professionista sin dai tempi del processo Musumeci – non ho condiviso il taglio e l’approccio che il dottor Domenico Manzione, Sottosegretario agli Interni del Governo Renzi, ha dato al suo intervento sul fenomeno dell’immigrazione nell’occasione dell’incontro al Lions Club di Viareggio ( leggi anche l’articolo di tgregione.it, che ieri sera era presente al dibattito svoltosi al Plaza: Migranti, Manzione: “Chi arriva fugge dalla disperazione”). ” Cercare di comprendere i motivi del fenomeno e’ giusto – spiega – ma bisogna fare attenzione a non tenere un profilo eccessivamente culturale perche’ gli italiani come i viareggini si aspettano una soluzione pratica, anche drastica se necessario, per tornare a vivere ed a lavorare tranquilli senza essere oggetto delle violenze, dei furti, delle rapine, di tanti immigrati extra-comunitari privi di sostentamento ed alla disperazione. Sia chiaro, le responsabilità non sono da addebitarsi solo al fenomeno dell’immigrazione ma il lassismo che spesso viene tenuto verso situazioni intollerabili (ad esempio i campi Rom presenti in città e del tutto fuori controllo) finisce per peggiorare un contesto sociale gia’ molto critico. In questo senso, ho apprezzato il forte richiamo alla legalita’ espresso dal Commissario Prefettizio Romeo ed anche la decisione assunta al parcheggio in piazza del Comune che pero’ non deve rimanere isolato ma far parte di una serie di interventi a tutela della sicurezza cittadina in ogni quartiere. Dopo la disgraziata politica di integrazione voluta dal Sindaco Marcucci che si mostrò molto piu’ sensibile verso i bisogni degli stranieri che nei confronti dei viareggini, le promesse elettorali in ordine al controllo del territorio sbandierate al vento dalle Amministrazioni di centro-destra e di centro-sinistra succedutesi sono sempre state disattese e non sono mai andate oltre il gesto dimostrativo fine a se stesso come fece il Sindaco Lunardini che mando’ i Vigili in Passeggiata il giorno dopo essere stato eletto ma non riuscì, come del resto il Sindaco Betti, a riorganizzare ed a sfruttare sulle strade e sulle piazze l’esercito di Vigili Urbani che abbiamo al riparo negli uffici, ad onor del vero privi di mezzi e di risorse. Per quanto ci riguarda, stante l’aggravarsi della situazione, continueremo a fare da stimolo alle Istituzioni e a sostenere e dare voce ai cittadini ed alle imprese che hanno subito direttamente gli effetti di quanto sta succedendo, affinché Viareggio possa ricevere risorse per combattere un degrado non piu’ rinviabile ed assumere atti che possano tutelare con efficacia immediata la sicurezza dei cittadini e delle attività commerciali”.

No comments

*