Bambini musulmani in classe, FN: “Le maestre non fanno il presepe a scuola”

2

VIAREGGIO – “La sezione viareggina di Forza Nuova comunica la notizia, appresa grazie alla segnalazione di alcune mamme, che ai bambini della scuola materna Giuliano Del Chiaro di Viareggio le maestre negheranno ai bambini la gioia di realizzare il presepe a causa della presenza di bambini musulmani che, a loro dire, si offenderebbero”. La nota stampa è di Forza Nuova Viareggio che aggiunge: “Vorremo far notare  alle maestrine che nell’Islam viene riconosciuto e venerato Gesù come profeta e che viene riconosciuta la sua miracolosa nascita virginale da Maria, esattamente quello che viene rappresentato dal nostro Santo presepe, nonché motivo primo ed unico per il quale si festeggia il Santo Natale. Se così non fosse, seguendo la logica illogica delle maestre, in Italia dovremmo, per esempio, cambiare nome e tutte quelle città e paesi che hanno nomi di santi o della Madonna, oppure abolire tutte quelle feste popolari che trovano origine nella nostra religione, prima su tutte il Natale. Inoltre sosteniamo che, se alla vista del presepe qualche mussulmano si dovesse offendere, oltre a rendersi ridicolo, dimostrerebbe o di non conoscere la propria religione o di essere in malafede. Riteniamo inoltre che la presenza di bambini mussulmani sia soltanto il banale pretesto utilizzato dai dipendenti dell’istituto per rimuovere i simboli cristiani in nome dell’ormai patetico politicamente corretto e di quel pensiero laicista che oggi va tanto di moda, ragioni per le quali chiediamo ai genitori di pretendere, senza “se” e senza “ma”, che venga allestito il presepe nella scuola frequentata dai loro figli”. Ma dalla scuola Del Chiaro, negano ogni addebito: che non si fa il presepe sono anni, circa 10, e nessuno, fino ad oggi, si sarebbe mai lamentato.

 

2 comments

  1. Marco Orso Giannini 23 dicembre, 2014 at 11:42 Rispondi

    ha ragione FN…dobbiamo preservare la nostra tradizione altrimenti l’omologazione (che è ben diverso da “scambio culturale”) ci porterà allo sfacelo che vogliono tanto le multinazionali e le lobbies della pubblicità.

  2. Marco Orso Giannini 23 dicembre, 2014 at 11:45 Rispondi

    La sinistra tradizionalmente fa il lavoro sporco delle multinazionali e lo dico da nipote di partigiano.
    Questo pensiero unico NEOLIBERISTA che usa il laicismo per colpire le nostre tradizioni arriva anche al presepe.Un conto era raccontare che ai bimbi mussulmani dava noia il crocifisso perchè rappresentante un morto ma il presepe ragazzi che noia dà?
    SCUSE DA COMPAGNUCCI CON LA TESSERA IN TASCA COME LE MAESTRINE RACCOMANDATE D’ITALIA….

Post a new comment

*