Bermuda party, alla cena della pace il sindaco si presenta in completo blu e cravatta

0

VIAREGGIO – Cena pacificatrice, ieri sera al Club Nautico di Viareggio, dopo il caso del sindaco fatto allontanare perchè in calzoni corti in un luogo dove, dopo le 19, il regolamento del circolo privato prevede l’obbligo dei pantaloni lunghi. Al bermuda party, orrganizzato dal presidente del Club Roberto Brunetti, che di recedente ha acquistato all’asta il Principino, Giorgio Del Ghingaro, che però non è rimasto a cena, si è presentato, elegantissimo, in completo blu e cravatta. La vicenda, rimbalzata su tutti i giornali, locali, nazionali e persino sulla stampa estera, è finita anche su La Vita in Diretta. Nessun rimprovero per il cameriere, ci tiene a precisare Brunetti: “Ha fatto solo il suo dovere, facendo osservare il regolamento”.

“L’analisi di questa due giorni intensi alle prese con le migliori e le peggiori performance alla tastiera dei nostri apparati è la seguente – commenta Fabrizio Miracolo, presidente Sea che già era intervenuto sulla vicenda -:” possiamo dire che a Viareggio la gran parte delle genti sono assetate di rispetto delle regole e dei regolamenti. Da domani, tutto sarà più bello e pulito ; Viareggio senza bisogno di particolari misure di vedrà attuate le nostre comprensibili aspettative di giustizia e di uguaglianza e pertanto non vedremo più biciclette sfrecciare nelle zone pedonali, non cammineremo a torso nudo in passeggiata, non getteremo immondizia in strada, non andremo controsenso in bicicletta, non ormeggeremo lungo il molo se non dove consentito, non compreremo la schiuma ai nostri figli a carnevale. Viareggio, città di una importante marineria ci ha regalato un Sindaco consapevole che come il miglior istruttore crea una scossa anche da un imprevisto:dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita”.

 

No comments

*