Betti e Marroni al taglio del nastro per il Festival della Salute

0

VIAREGGIO – Taglio del nastro per il Festival della Salute a Viareggio. Alla cerimonia di inaugarazione presenti il sindaco Leonardo Betti e l’assessore regionale Luigi Marroni, oltre a decine di volti noti sia della politica che dello sport.

Festival Salute 0 Festival Salute 1 Festival Salute 3 Festival Salute 4 Festival Salute 5 Festival Salute

“La Toscana si è fatta trovare preparata dal Patto per la salute. Molti dei contenuti del Patto erano temi sui quali nella nostra regione avevamo lavorato da tempo”. E’ quanto ha detto l’assessore al diritto alla salute Luigi Marroni, intervendo alla tavola rotonda di apertura del Festival della Salute, a Viareggio. Dopo il taglio del nastro sul Palco della Salute, l’assessore Marroni ha partecipato alla tavola rotonda “Per un nuovo sistema sanitario universale, equo ed inclusivo, volano dell’economia”, moderata da Federico Gelli. Nel suo intervento, Marroni ha sottolineato l’importanza prima di tutto delle risorse umane, dell’innovazione tecnologica, della revisione della spesa abbinata a criteri di qualità. “In Toscana – ha detto – la scelta di unificare i tre Estav (Enti per i servizi tecnico amministrativi di area vasta) e fare un’unica centrale di acquisto, l’Estar (Ente di supporto tecnico amministrativo regionale), è stata un grande occasione di innovare. Quello dell’Estar è un progetto che va nella direzione di una maggior efficacia ed efficienza, di un’ulteriore qualificazione del servizio, nonché della razionalizzazione e del risparmio”. Quanto alle nuove tecnologie, l’assessore ha messo in guardia dal farvi ricorso sempre e comunque, considerandole la soluzione a tutti i problemi: “E’ opportuno valutare molto bene quali possono essere i vantaggi reali. E lavorare sempre in un’ottica di filiera di sistema”.

Tornato, quest’anno,  a Viareggio, nei padiglioni allestiti davanti al Principe di Piemonte, dal 25 al 28 settembre, il tema di questa settima edizione è “Conoscere, divulgare, prevenire”. Organizzato da Goodlink, in stretta collaborazione con Regione Toscana e Asl 12 di Viareggio, il Festival è stato aperto dal ministro della salute Beatrice Lorenzin e si concluderà domenica 28 con il presidente della Regione Enrico Rossi. “Quella del 2014 è l’edizione più ricca di tutte – ha sottolineato Paolo Amabile – 70 convegni, 250 relatori, oltre 40 screening gratuiti proposti al pubblico. Un grazie particolare alle associazioni di volontariato per la loro collaborazione su questo fronte”. Brunero Baldacchini, direttore generale dell’ospedale unico “Versilia”,  ha evidenziato invece che “il programma del Festival sia al passo con i tempi, molto collegato all’attualità, con temi come l’assistenza agli anziani, e il pronto soccorso”. Andrea Strambi si è detto molto contento che “il Festival ritrovi la sua collocazione naturale tornando a Viareggio. Ci auguriamo di ospitare al meglio questo evento”.

Capitaneria di PortoCroce RossaSalvamento VersiliaCapitaneria Viareggio

Alle 10, nell’ambito delle iniziative del Festival della Salute, si è svolta un’esercitazione complessa di ricerca e soccorso in mare coordinata dalla Guardia Costiera di Viareggio in collaborazione con la Croce Rossa ed il 118. E’ stato simulato il recupero di tre bagnanti (realmente in mare) in difficoltà nelle acque antistanti il Principe di Piemonte con l’intervento della motovedetta SAR CP 813 della Capitaneria di Porto di Viareggio, di due moto d’acqua della Croce rossa e del velivolo della Guardia Costiera della prima sezione elicotteri di Sarzana. In spiaggia è stata effettua dalla Croce Rossa – inoltre – un’attività dimostrativa di sostegno di base alle funzioni vitali (BLSD) applicate su manichino, simulando l’improvviso malore di uno dei tre malcapitati.

Domani alle 17 al Festival della Salute è previsto l’incontro con Enzo Favoino su “Ambiente e salute: l’importanza di nuove strategie per la gestione dei rifiuti”. Favoino, ricercatore della Scuola Agraria di Monza (centro di eccellenza internazionale nella ricerca e sviluppo nel settore della gestione dei rifiuti), è personalità nota a Viareggio anche per il suo impegno nella commissione di vigilanza del CAV-Consorzio Ambiente Versilia. L’esperto internazionale è inoltre coordinatore del Comitato Zero Waste Europe e del Gruppo di lavoro sul trattamento biologico dell’Iswa (l’organizzazione internazionale che promuove la gestione sostenibile dei rifiuti, con sede a Vienna) e si occupa dell’impostazione strategica dei sistemi di gestione dei rifiuti urbani e dell’ottimizzazione dei piani locali di settore, con particolare attenzione all’ottimizzazione dei sistemi di raccolta differenziata e dei sistemi dedicati al trattamento e alla valorizzazione degli scarti organici (compostaggio, digestione anaerobica, trattamento meccanico biologico).
L’incontro pubblico aperto a tutti, organizzato da Sea Ambiente S.p.A. e da Sea Risorse S.p.A., è incentrato sulle strategie possibili per diminuire l’impatto dei rifiuti sul nostro ambiente e sulla nostra salute, a partire dai comportamenti individuali per arrivare a quelli collettivi ed alle strategie politiche in materia di smaltimento e riciclo, con un focus sul nostro territorio. “Nel nostro incontro – preannuncia Favoino – affronteremo il tema della sostenibilità applicata alla buona gestione dei rifiuti, in considerazione anche di quelli che sono i nuovi indirizzi stabiliti dal pacchetto dell’Unione Europea sull’economia circolare, uscito lo scorso luglio, che dimostra la bontà delle strategie da tempo intraprese in Versilia. Verrà anche data evidenza di come queste strategie sono in grado di garantire, oltre al rispetto dell’ambiente, nuova occupazione e riduzione dei costi”.

( Foto di Iacopo Giannini )

 

No comments